Il Comune di Brindisi aderisce all’iniziativa dell’ANCI Luci spente nei comuni

Il Comune di Brindisi aderisce all’appello del presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro e del presidente dell’Anci Puglia Domenico Vitto “Luci spente nei comuni”, spegnendo il 10 febbraio alle ore 20, per la durata di mezz’ora, le facciate di Palazzo Granafei-Nervegna e del Nuovo Teatro Verdi.

 

“Il gesto simbolico condiviso da tutti i comuni pugliesi e italiani aderenti all’iniziativa, è la protesta contro l’aumento dei costi energetici che avrà effetti pesantissimi sulle famiglie, le imprese e anche le amministrazioni pubbliche, già provate dalle ripercussioni della Pandemia” dichiara il sindaco Riccardo Rossi -. 

L’azione dei Comuni è un appello urgente al Governo affinché intervenga per risolvere questa gravissima situazione”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.