Programmazione Teatro Comunale di Mesagne 5 e 6 marzo

La vita del musicista più prolifico e popolare della storia del cinema conquista lo schermo del Teatro Comunale di Mesagne con “Ennio”. Il film di Giuseppe Tornatore sarà in programmazione sabato 5 e domenica 6 marzo alle ore 18:30. Biglietto euro 6 (euro 5 per bambini fino a 8 anni e over 65).

In base al decreto legge del 26 novembre scorso, l’accesso agli spettacoli sarà consentito solo ai soggetti muniti di Green Pass rafforzato, rilasciato ai vaccinati e ai guariti dal Covid-19. 

Ennio è il documentario incentrato sulla figura del grande maestro Ennio Morricone, scomparso il 6 luglio 2020, che con la sua grande dote musicale ha contribuito a creare il sound degli anni ’60. Un nome non solo della musica, ma anche del cinema, grazie al sodalizio con Sergio Leone, che ha permesso a Ennio di lasciare il segno con le sue note dagli spaghetti western fino al colossale ultimo film del regista, C’era una volta in America (1984).

Il film racconta un’eccellenza italiana, fautore di oltre 500 colonne sonore. A delineare il ritratto di questo artista sono diversi volti del cinema, che hanno avuto il piacere di lavorare con lui, dagli italiani, come Bernardo Bertolucci, Vittorio Taviani, Nicola Piovani e Carlo Verdone, fino ai colleghi d’oltreoceano, come Clint Eastwood, Hans Zimmer, Oliver Stone, Quentin Tarantino e Bruce Springsteen. Ma tantissime altre sono le figure note che hanno voluto spendere almeno una parola per provare a descrivere un uomo divenuto leggenda.

Il film è l’espressione del sentimento che lega il regista, Giuseppe Tornatore, al composito scomparso. I due hanno collaborato per circa 25 anni. Nel documentario dedicato alla carriera dell’amico, Tornatore ne mette in risalto umanità e genialità, individuando nell’artista il vero e proprio inventore della musica per il cinema. Inconsapevole della propria somma bravura, Morricone ci appare schivo, enigmatico, riservato e in parte attraversato dalla paura di aver tradito il “padre” Goffredo Petrassi, insegnante di composizione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.