Fasano (Br).Emergenza Covid, da domani e fino a venerdì chiuso il plesso di via Galizia

Le attività continueranno in didattica a distanza. Decisione presa in accordo con Asl e dirigente. Il sindaco Zaccaria: «Ordinanza necessaria: l’aumento dei casi non consente di garantire la didattica in presenza»

Scuola chiusa da domani fino a venerdì, lezioni in presenza sospesa per tre giorni: troppi docenti e alunni sono positivi. 

Il sindaco Francesco Zaccaria, con ordinanza di oggi, ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza del plesso di Via Galizia del II Circolo didattico dal 23 al 25 marzo, «e comunque fino a quando – si legge nell’ordinanza –  non verranno effettuati tutti i controlli per definire la filiera di contagio, nonché la sanificazione degli immobili interessati e sarà completato positivamente il periodo di quarantena stabilito per legge». 

La decisione è stata presa alla luce della positività al Covid di 18 docenti, 4 collaboratori scolastici, 1 assistente amministrativo, 50 alunni di scuola primaria e 10 di scuola dell’infanzia. 

«In accordo con il dipartimento di prevenzione della Asl e il dirigente scolastico abbiamo deciso di sospendere l’attività in presenza perché il contagio sta assumendo dimensioni rilevanti – spiega il primo cittadino –. Non c’è nessun allarme, ma data la rapidità con cui il virus si diffonde, seppur fortunatamente in forme sintomatiche lievi o assenti, abbiamo optato per questa decisione, anche perché il gran numero di docenti e studenti positivi non consente al momento il normale svolgimento delle lezioni. La didattica però non si ferma e la dad sarà assicurata già da domani mattina. Raccomando a tutti di continuare a seguire le regole fondamentali: mascherina, gel mani e distanziamento». 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.