BRINDISI.Giornata di studio su Melissa Bassi “Dieci anni senza te”

E’ in programma domani mattina, giovedì 7 aprile, presso l’auditorium dell’IPSSS Morvillo Falcone di Brindisi, una giornata di studio dedicata a Melissa Bassi, organizzata in presenza per gli studenti del professionale brindisino, e a distanza per tutti gli altri Istituti secondari di primo e secondo grado delle province di Brindisi, Lecce e Taranto mediante la diretta sulla pagina Youtube del Morvillo Falcone.

A distanza di 10 anni dal giorno in cui a seguito dell’esplosione di un ordigno artigianale davanti all’istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi perse la vita la studentessa Melissa Bassi, l’Istituto diretto dalla dott.ssa Irene Esposito ha organizzato una serie di eventi collaterali che conducono al “memorial” in programma il 19 maggio 2022.

“L’intento perseguito – ha spiegato la dirigente scolastica dell’IPSSS Morvillo Falcone – è di ricordare questa giovane ragazza a distanza di 10 anni dal tragico evento che scosse l’intero territorio salentino”. L’esplosione, e tutto quanto ne derivò nei giorni successivi in cui Brindisi venne proiettata sulla ribalta delle cronache nazionali, fece clamore per l’efferatezza del gesto.

Mentre la sedicenne studentessa mesagnese, appena scesa dall’autobus, si apprestava a entrare a scuola, poco prima del suono della campanella una forte esplosione ne interruppe la vita, i sogni e i progetti, ferendo altre studentesse anche in modo grave. Da quel giorno l’Istituto professionale brindisino e l’associazione “Legalità et Sicurezza” ricordano con affetto tutti gli anni Melissa.

Quest’anno, in occasione del decimo anniversario, il 19 maggio si darà vita a un momento di riflessione con l’intervento di numerose autorità, giornata in cui ci sarà anche l’intitolazione ufficiale della palestra scolastica alla studentessa mesagnese. 

Con l’approssimarsi del decimo anniversario, sono stati organizzati degli eventi “collaterali”, finalizzati a tenere viva la memoria di Melissa tra gli studenti attuali. Uno di questi è in programma oggi, giovedì 7 aprile, con la “giornata di studio” che prevede l’intervento di numerosi relatori: prof. Mimmo Tardio (giornalista, già docente del Morvillo Falcone), dott.ssa Anna Giuliano (assistente sociale, già studentessa del Morvillo Falcone), prof. Giulio De Simone (Diritto penale, Unisalento), prof. Ferdinando Spina (Sociologia giuridica della devianza e mutamento sociale, Unisalento), avv. Pasquale Annicchiarico (presidente della Camera Penale di Brindisi), dott.ssa Giovanna Urso (psicologa, docente IPSSS Morvillo Falcone), Nandu Popu (compositore-cantante, Sud Sound System). Le scuole secondarie di primo e secondo grado delle province di Brindisi, Lecce e Taranto sono state invitate a collegarsi, e interagire, mediante il link presente sulla pagina Youtube del Morvillo Falcone.

Inoltre, proprio in queste settimane gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado delle province di Brindisi, Lecce e Taranto, si stanno cimentando con il Contest creativo “Dedicalo a Melissa” organizzato in collaborazione con ass. “Legalità et Sicurezza” e Ciccio Riccio. C’è ancora tempo per candidare le opere artistiche di vario genere, fino al 20 aprile. La commissione giudicatrice è formata da esperti nei vari settori: Alessandro Colavito, Carmelo Conte, Carmelo Grassi, Massimo Guastella, Nancy Motta, Pamela Spinelli, Gloria Politi, Roberto Romeo e Gianluca Zizza. La premiazione avverrà durante il decimo Memorial in programma il 19 maggio presso l’IPSSS Morvillo Falcone.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.