Parlando di “Progetto Mnemosyne” con Mirco Goldoni. A cura di Ilaria Solazzo

Aveva il romanzo nel cassetto, Mirco Goldoni, poi un giorno incontrò l’agente letterario Eleonora Marsella e quel romanzo uscì, finalmente, dal cassetto segreto della sua scrivania. E’ nato così “Progetto Mnemosyne”: un testo dove i ricordi sono i protagonisti, dialoghi ferrati e ricerche ben costruite. Un testo per tutti, non solo per gli appassionati del genere.


Mirco Goldoni, è una persona poliedrica, piena di passioni che spaziano dalla musica alla scrittura, dalla lettura di libri alle fiere dei fumetti… ai viaggi, e non solo! Un uomo disponibile, cordiale e propositivo, sempre impegnato a percorrere strade nuove, sia nell’ambito della sua attività imprenditoriale sia nel sociale: un grande mediatore, oltre che un professionista affidabile e preparato, capace di affrontare con leggerezza anche le situazioni più serie o difficili. Lui è il mio ospite di oggi.

Info sull’autore

Mirco Goldoni nasce a Bologna nel 1965 trasferendosi successivamente a Castelfranco Emilia (MO) dove attualmente vive. Ingegnere informatico appassionato di astrofisica, inizia a leggere fantascienza da giovanissimo e ne è ancora affascinato. Alla continua ricerca di nuove idee e punti di vista, osserva da angolature originali la realtà. Sono questi i contesti che riporta nei suoi racconti. Nel tempo libero suona la batteria a livello dilettantistico e presta servizio come volontario di Protezione Civile.

Sito web ufficiale di Mirco Goldoni

https://www.mircogoldoniautore.it

Contatti social dell’autore di “Progetto Mnemosyne”.

Facebook

https://www.facebook.com/mirco.goldoni.3

https://www.facebook.com/mircogoldoniautore

Instagram

https://www.instagram.com/mircogoldoni/

Dettagli prodotto

Titolo del libro: “Progetto Mnemosyne”.
Autore: Mirco Goldoni.
Editore: Mosaico Edizioni.
Progetto grafico: Silvia Bonomo.
Prima stampa: 15 febbraio 2020.
Lingua usata: Italiano.
Copertina: flessibile.
Pagine: 200.
ISBN-10: 8831412043.
ISBN-13: 978-8831412049.
Peso articolo: 300 g.
Prezzo di copertina: 16 euro.

 

Dove poter acquistare il libro online

https://www.mondadoristore.it/Progetto-Mnemosyne-Mirco-Goldoni/eai978883141204/

https://www.libreriauniversitaria.it/progetto-mnemosyne-goldoni-mirco-mosaico/libro/9788831412049

https://www.unilibro.it/libro/goldoni-mirco/progetto-mnemosyne/9788831412049

https://www.ibs.it/progetto-mnemosyne-libro-mirco-goldoni/e/9788831412049

Qualche domanda all’autore del libro…

ILARIA – Ciao Mirco e benvenuto su BRINDISILIBERA. Grazie per aver accolto il nostro invito. Partiamo subito con una prima domanda. Quando hai capito che ti sentivi pronto per diventare autore di un libro tutto tuo?
MIRCO – Un grande privilegio essere a casa vostra quest’oggi. Questo libro è nato circa due anni fa dopo oltre 40 anni nei quali mi ero limitato a leggerne tantissimi. La voglia di scrivere è nata improvvisamente. Un pomeriggio leggendo sul web una citazione del premio Nobel alla letteratura Toni Morrison: “Se non hai ancora trovato il libro che avresti voluto leggere, scrivilo!”… mi sono deciso. Così è nato il mio “Progetto Mnemosyne”. Ho scoperto che dentro di me vi erano alcune idee che mi sarebbe piaciuto condividere con il mondo. Ho aperto il cassetto dei desideri, preso in mano una penna ed un quaderno e mi sono gettato nell’affascinante mondo dell’editoria.

ILARIA – Nel libro ci sono molti argomenti presi a prestito da tue competenze lavorative (l’informatica) e da alcune tue passioni, giusto?
MIRCO – Verissimo. Una delle mie passioni è l’astrofisica. Mi piace pormi quesiti relativi a quella meravigliosa “macchina” che è l’Uomo ed a come si sia integrata, (forse), nella Natura. Diamo tanto per scontati alcuni concetti quali i dejà-vu, l’empatia, l’istinto naturale e le potenzialità del nostro cervello senza però averne ben chiari i meccanismi che li regolano. Con questo libro ho tentato di dare una risposta o, (e sarebbe fantastico), accendere un interrogativo nel lettore.

ILARIA – Puoi raccontarci, in breve, la trama?
MIRCO – La mente ed i suoi meccanismi hanno sempre affascinato e incuriosito l’Uomo. E’ per questo che uno stimato professore del MIT di Boston inizia, con il proprio staff, a cercare di studiarne gli angoli più reconditi, tentando di navigare attraverso quel dedalo inesplorato. Per fare questo verrà aiutato da un giovane e promettente studente, inizialmente attirato con l’inganno, in un esperimento che ben presto si rivelerà più pericoloso del previsto. Sarà lo stesso giovane ad effettuare i viaggi più impensabili, sempre affiancato dal professore che, lentamente, rivelerà tutti i propri segreti professionali. Insieme seguiranno tracce che li porteranno fino in Africa, scoprendo verità scottanti, affrontando situazioni imprevedibili e tornando infine a casa ciascuno con il proprio carico di verità. Verità che lo studente dovrà suo malgrado affrontare.

ILARIA – Com’è stato vedere il tuo primo libro pubblicato?
MIRCO – Un sogno. Ancora adesso mi emoziono nel vederlo in vendita in tutte le librerie italiane. Sono soddisfazioni enormi.

ILARIA – Vorresti dire qualcosa ai nostri lettori?
MIRCO – Vorrei poter dire che ho cercato di scrivere un libro originale, ma non sarei originale… (Ride). Posso, però, dire che nel mio libro e nei miei racconti cerco di pormi dei quesiti del tipo “Cosa succederebbe se…” e poi lascio scorrere il flusso degli eventi. In “Progetto Mnemosyne”, mi sono chiesto: “Cosa succederebbe se fosse possibile leggere nei ricordi delle persone? Avremmo benefici o sarebbe devastante?”. Forse le risposte non sono così ovvie. Rimane da risolvere un punto: “Come rendere possibile la lettura dei ricordi?”. E qui ho dato fondo a teorie informatiche che, se non reali, sono almeno realistiche. Molti associano la fantascienza alla Space Opera, ma questo è solo uno dei tanti sottogeneri nei quali la fantascienza si suddivide. Io amo di più quella introspettiva, quella nella quale i viaggi li devi fare nel tuo io.

ILARIA – Progetti futuri?
MIRCO – Tanti. Uno su tutti, continuare a scrivere nuovi libri.

ILARIA – Di imminente cosa bolle in pentola?
MIRCO – A primavera uscirà il seguito di “Progetto Mnemosyne” ed in autunno dovrebbe prendere vita un altro mio romanzo molto più di carattere fantascientifico dei precedenti. E poi, chissà…


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.