AIL Brindisi e Liceo Scientifico “Fermi Monticelli”, una bella storia di adolescenti, solidarietà e volontariato

Una bella storia di volontariato, solidarietà e adolescenti arriva dal Liceo Scientifico Europeo “Fermi Monticelli”, dove i sette alunni della quinta A EE hanno deciso di realizzare qualcosa di importante da destinare a chi in questo momento soffre o vive una situazione di difficoltà, legata alla malattia ematologica.

Nei giorni scorsi, infatti, lo stand dell’AIL Brindisi, impegnato nella raccolta fondi attraverso le Uova di Pasqua 2022, si è colorato dell’entusiasmo di Enrico, Giulia e Noura tre ragazzi 15enni del “Fermi-Monticelli” di Brindisi.

I tre, insieme agli altri compagni Lydia, Gracie, Vincenzo e Arjit,  lo scorso 14 Febbraio, giorno di San Valentino hanno raccolto e destinato all’AIL Brindisi 102 Euro, inventandosi il gioco “Secret Valentine”, una consegna anonima di messaggi d’amore a tutti gli studenti dell’istituto, che desideravano dire qualcosa di importante all’innamorata/o. Poi, dopo aver consegnato il frutto della raccolta presso la sede dell’Associazione, hanno voluto essere presenti in Piazza Vittoria con i volontari adulti dell’associazione nei giorni clou della campagna pasquale.

“Prima di tutto – racconta Enrico Daversa vorrei ringraziare l’AIL, l’associazione contro le leucemie per averci dato questa bellissima opportunità di aiutare chi ne ha veramente bisogno e di regalarci  tante conoscenze che non avremmo acquisito altrimenti. Vorrei invitare vivamente tutti i ragazzi della nostra età a partecipare a questi tipi di eventi perché il futuro siamo noi. Per ultimo, ma non meno importante vorrei ringraziare la nostra scuola “Fermi Monticelli” per essere sempre favorevole a partecipare ad iniziative del genere. Spero di poter continuare a essere d’aiuto per questa causa”. Felice dell’iniziativa Carla Sergio, presidente dell’AIL Brindisi: “una vera ventata di gioventù ed allegria si è abbattuta sotto la nostra tenda il 2 e 3 Aprile. Con cordialità, simpatia ed entusiasmo i ragazzi hanno distribuito le nostre uova. Insieme al mio grazie. L’invito a continuare questa collaborazione, nata per gioco, ma sicuramente con un futuro solido”.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.