BRINDISI.PROCLAMAZIONE DELLO SCIOPERO COMPARTO ISTRUZIONE E RICERCA – SETTORE SCUOLA LUNEDI 30 MAGGIO 2022

Le Segreterie Territoriali delle Organizzazioni Sindacali CISL Scuola Taranto-Brindisi, FLC CGIL Brindisi, UIL Scuola RUA Brindisi, SNALS Brindisi, GILDA UNAMS Brindisi, in riferimento alla mobilitazione del comparto Scuola, relativamente ai problemi contrattuali e ai contenuti del D.L. 36/2022, indicono una conferenza stampa per presentare le problematiche che investono tutto il comparto e che hanno portato all’indizione dello Sciopero per il 30 maggio 2022.

Tra le diverse problematiche, si affronteranno i seguenti temi:  

  • Stralcio dal decreto di tutte le materi di natura contrattuale
  • Rinnovo del Contratto nazionale scaduto da tre anni
  • Restituzione della formazione di tutto il personale della scuola alla sfera di competenza dell’autonomia scolastica e del collegio docenti
  • Revisione degli attuali parametri di attribuzione degli organici alle scuole
  • Riduzione del numero di alunni per classe
  • Incremento dell’organico dei Collaboratori scolastici
  • Piano di reclutamento e di stabilizzazione che superi il precariato esistente
  • Eliminazione degli eccessi di burocrazia nel lavoro dei docenti
  • Semplificazione delle procedure amministrative liberando le segreterie dai compiti impropri
  • Reintegrazione dell’utilità dello scatto stipendiale dell’anno 2013
  • Mobilità con eliminazione di vincoli imposti per legge

 

Alla conferenza stampa si chiede la partecipazione di tutti i politici e parlamentari territoriali.

Conferenza Stampa
Martedi 24 maggio 2022, alle ore 10:00,
presso I.T.T. “Giorgi”, Via Amalfi 6, Brindisi (BR)


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.