BRINDISI. Grande soddisfazione per l’esito della vertenza Cara Restinco.

La FP CGIL di Brindisi, unitamente ai lavoratori del Cara Restinco di Brindisi, esprime  grande soddisfazione per gli esiti della difficile vertenza conclusa presso la  Prefettura di Brindisi. 

Si tratta di una vertenza che ha coinvolto lavoratori qualificati e responsabili che  nell’ultimo ventennio si sono occupati con professionalità degli ospiti di Restinco  prestando la loro opera con diverse società in appalto per conto della Prefettura e  che nel periodo di emergenza COVID hanno rischiato in prima persona continuando  ad erogare il servizio anche in assenza di DPI. 

Purtroppo l’ultima gestione aveva modificato radicalmente le modalità di  attuazione del loro rapporto di lavoro con una decurtazione delle ore lavorative  molto consistente che ha messo in discussione la dignità di questi lavoratori e la loro capacità di far fronte agli impegni famigliari. 

Grazie all’impegno di SE il Prefetto di Brindisi e dei sindacati che hanno partecipato  ad un tavolo di trattative complicato e per niente scontato si è conclusa, oggi,  favorevolmente la vertenza con il passaggio di cantiere e il rispristino di condizioni  lavorative dignitose

Il lavoro per essere fattore di libertà “deve assicurare a sé e alla propria famiglia  un’esistenza libera e dignitosa” (art. 36 Cost.). 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.