BRINDISI.Aprile (Cobas):Soluzione per gli asili nido

Il Sindacato Cobas ha ricevuto risposte rassicuranti per le lavoratrici/tori degli asili nido che non ricevono lo stipendio da 2 mesi, giorno più giorno meno, da parte dell’Assessore al Bilancio del Comune di Brindisi, Francesco Saponaro.

La retta degli asili nido una parte veniva pagata dalle famiglie e l’altra dalla Regione Puglia.

A questo disastro del mancato invio dei soldi da parte della Regione Puglia su cui si era fatto tanto affidamento l’Assessore al Bilancio, Francesco Saponaro, ha costruito  un percorso che il Cobas ha individuato nell’essere l’unica soluzione possibile.

Il Comune di Brindisi ha chiesto a livello Ministeriale la possibilità di usare fondi Covid residui ricevendo nei giorni scorsi risposta positiva.

A questo punto è  necessaria a fine mese una variazione del bilancio comunale.

Si è quindi giunti ad una serie di incontri del Comune con la cooperativa Gialla che hanno sbloccato una situazione di stallo o perlomeno ad aspettare la variazione di Bilancio.

L’Assessore Saponaro ci ha comunicato che al fine di accelerare la soluzione si provvede in questo modo; la cooperativa Gialla fa la fattura così da poterla scontare in banca, certi del pagamento.

In questo modo potrà così provvedere al pagamento degli stipendi.

Speriamo che tutto ciò si possa concretizzare nel più breve tempo possibile, senza ulteriori intoppi.

 

Per il cobas roberto aprile


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.