Francavilla Fontana (Br).Ospedale Camberlingo, il nuovo Centro dialisi intitolato a Gabriella Campana

Sarà inaugurato giovedì 16 giugno alle 11 il nuovo Centro Dialisi dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana. Interverranno l’assessore regionale alla Salute, Rocco Palese, il direttore generale della Asl di Brindisi, Flavio Roseto, il direttore sanitario Vito Campanile, il direttore della unità operativa complessa di Nefrologia e Dialisi Luigi Vernaglione e il presidente dell’Ordine dei Medici della provincia Arturo Oliva. 

Saranno presenti anche il direttore dell’Area Gestione Tecnica della Asl, Sergio Maria Rini, il direttore medico del Camberlingo, Antonio Montanile, e il direttore amministrativo Gabriele Argentieri. Il Centro Dialisi sarà intitolato alla dottoressa Gabriella Campana, dirigente medico del reparto, scomparsa circa tre anni fa dopo una lunga malattia.

Il Centro è stato dotato di un nuovo impianto di bi-osmosi per la produzione di acqua ultrapura. Si tratta di un sistema di ultima generazione gestibile da remoto che permette una disinfezione termica dell’acqua senza agenti chimici, altamente innovativo anche sotto l’aspetto energetico per il basso impatto ambientale. 

Il Servizio, che dispone di 18 “posti rene” più due posti dedicati a pazienti sotto osservazione, è stato completamente ristrutturato, accorpando tutte le sale dialisi nello stesso corridoio insieme alle stanze medici, in modo da ottimizzare le risorse umane e il controllo clinico delle sedute. Nel corso dei lavori di restyling, diretti dall’ingegner Renato Ammirabile, sono stati distribuiti in un’ala unica gli ambienti dedicati ai day-service e i locali di servizio per il personale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.