BRINDISI.Colors – automatismo psicologico surrealismo: il maestro Adriano Venturelli inaugura oggi la sua mostra

Inaugura oggi, giovedì 16 giugno alle ore 18.30, con la presenza dell’artista, la mostra COLORS, personale del Maestro incisore modenese Adriano Venturelli.

Partecipano il sindaco della città di Mesagne, Antonio Matarrelli, e il consulente comunale alle Politiche culturali e scolastiche, Marco Calò. Sarà la location del Castello comunale di Mesagne in provincia di Brindisi a ospitare le opere alle quali Venturelli lavora dal 2015, esprimendo i propri pensieri ed emozioni attraverso la forza del colore e l’eternità dell’arte. Per la città di Mesagne, il maestro esporrà per la prima volta sul territorio nazionale il lavoro realizzato sul tema “Premi Nobel per la Pace”, “No War”, una risposta al momento storico socio-politico che stiamo vivendo, e “La genetica della non violenza”, la scultura realizzata a quattro mani dal maestro Adriano Venturelli e da Daniele Dell’Angelo Custode, entrambi artisti della corrente “Transmanierismo”.  L’esposizione resterà visitabile fino al prossimo 23 luglio, ingresso gratuito.

Dopo l’inaugurazione, alle ore 21, nell’atrio del Castello, andrà in scena “Surrealismo-Automatismo Psicologico”, opera prima realizzata e interpretata da Gino Saladini Anthony Caruana, i quali, con voci narranti, brani musicali e video, condurranno lo spettatore nell’anima del maestro Venturelli, in quell’inconscio che trabocca in sogni, visioni e forme, dove il surrealismo e la psicanalisi aprono spazi all’immaginazione. La mostra è organizzata da Anima&Colors srl e curata dal teorico e cristico d’arte Gian Ruggero Manzoni e Pantaleo Stefano Danieli.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.