“La qasbah di San Basilio” (Edizioni Radici Future)

Sabato 25 giugno alle ore 18:30, nel foyer del teatro Verdi a Brindisi giovedì 7 luglio nell’atrio del castello Svevo a Mesagne, verrà presentato “La qasbah di San Basilio” (Edizioni Radici Future) il secondo romanzo di Giuseppe Summa, Autore mesagnese che già si era fatto notare per la sua bontà letteraria con il precedente romanzo “In principio fu il desiderio” (Armando Siciliano Editore), presentato anche al Salone del libro di Torino.+

Abile nell’uso della parola, attento nella scelta dei temi e arguto nell’esposizione dei concetti, con “La qasbah di San Basilio” Summa questa volta si misura in una storia ambientata nel nostro territorio, il centro storico di un paese del nord del Salento. Un mondo ormai scomparso che si ripropone alla memoria con tutta la sua poesia ma anche con tutti i suoi orrori, le sue crudeltà e le sue nefandezze.

A dialogare con l’Autore saranno Anna Rita Pinto, sceneggiatrice e direttrice dell’Accademia di Cinema e Scrittura Creativa Cine Script; Gianni Svaldi, giornalista e direttore di Radici Future Magazine e Vito Antonio Loprieno, scrittore ed editore di Edizioni Radici Future.

La serata del 25 giugno sarà allietata dagli intermezzi musicali di Yelyzaveta Klincova al pianoforte e quella del 7 luglio dai canti popolari di Claudia e Antonio Ribezzi.

Ingresso libero e gratuito.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.