TENNIS, PLAYOUT B1: IL CT BRINDISI PAREGGIA A LANCIANO MA CENTRA LA SALVEZZA

Un risultato equilibrato nel finale può sancire un traguardo felice. Pareggio esterno con salvezza per i ragazzi del Circolo Tennis Brindisi che ieri (domenica 3 luglio), nella gara di ritorno playout del Campionato Nazionale a Squadre di Serie B1 Maschile, hanno siglato il 3 a 3 contro i padroni di casa del Circolo Tennis Lanciano.

Jacopo Tarlo, giocatore del CT Brindisi

Sei gli incontri disputati (4 singolari e 2 doppi) e un pareggio che,  sommato alla vittoria per 4 a 2 nella gara di andata, vale la salvezza per i biancazzurri che hanno chiuso per 7 a 5 la fase playout, conquistando la permanenza nella categoria

Nei singolari: Filippo Tonnicchi (Brindisi, classifica 2.5), ritiratosi per infortunio, è stato sconfitto da Daniele Cirelli (Lanciano, classifica 2.5) 6-2/3-2; Andrea Massari (Brindisi, classifica 2.6) ha battuto Andrea Rossi Principe (Lanciano, classifica 2.5) 6-1/6-2; Maciej Rajski (Brindisi, classifica 2.3) ha battuto Davide Guerra (Lanciano, classifica 2.4) 7-6/6-3; Matteo Giangrande (Brindisi, classifica 2.6) è stato sconfitto da Yuri Di Biase (Lanciano, classifica 2.7) 6-2/7-5. 

Andrea Massari, giocatore del CT Brindisi

doppi: Rajski/Giangrande (Brindisi, classifica 2.3 e 2.6) hanno battuto Seccia/Rossi Principe (Lanciano, classifica 2.7 e 2.5) 6-2/1-6/10-6; Massari/Tarlo (Brindisi, classifica 2.6 e 2.8), ritiratisi per risultato già acquisito, sono stati sconfitti da Guerra/Di Nocera (Lanciano, classifica 2.4 e 2.2) sul punteggio di 7-6. 

«Abbiamo centrato quello che era il nostro obiettivo e siamo felici, ma non è stato facile – ha affermato nel post gara Alberto Ciampa, vicecapitano del C.T. Brindisi -. Sul punteggio di 2 a 2 al termine dei quattro singolari disputati, puntavamo molto sul doppio di Rajski e Giangrande nel corso del quale abbiamo incontrato qualche difficoltà. Siamo riusciti a spuntarla al super tie-break, chiudendo positivamente la fase playout, ma abbiamo sofferto. È andata, complimenti a tutti i ragazzi che hanno dimostrato carattere e attaccamento alla maglia. Adesso, festeggiamo la permanenza in serie B1 e pensiamo al prossimo anno». 

«È stato un campionato difficile sin dalla prima giornata, una lotta per la salvezza fino all’ultima palla – ha commentato nel post gara Vito Tarlo, capitano del C.T. Brindisi -. Nonostante le difficoltà siamo riusciti a chiudere in sesta posizione la fase a gironi per poter disputare i playout ed avere una chance rispetto alla permanenza nella categoria. In molte occasioni avremmo potuto fare di più, ma va bene così. È un traguardo che alla fine ci meritiamo, sono felice per tutti i ragazzi. Ci godiamo il momento e ci mettiamo già al lavoro per il prossimo anno». 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.