Carabinieri San Vito dei Normanni. Esecuzione di misure cautelari.

Nei giorni scorsi, nel comune di Brindisi, il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni, unitamente alle Stazioni di Mesagne e Carovigno, ha eseguito l’ordinanza applicativa delle misure coercitive personali dell’obbligo di dimora e degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi, su richiesta della locale Procura della Repubblica, PM titolare Dott. Alfredo Manca, nei confronti di un 37enne (obbligo di dimora), di un 34enne e di un 48enne (arresti domiciliari), tutti residenti in Brindisi, ritenuti responsabili, a vario titolo, di furto pluriaggravato in concorso (artt. 110, 624 e 625 c.p.).

Il provvedimento cautelare trae origine da un’indagine condotta e coordinata dal Nucleo Operativo e Radiomobile della citata Compagnia unitamente alle suddette Stazioni Carabinieri a seguito della commissione di una serie di furti di autoveicoli commessi in Carovigno (nei mesi di novembre e dicembre 2021) e Mesagne (nel mese di gennaio 2022).

Il controllo capillare del territorio e la prevenzione dei crimini rientrano tra i principali obiettivi dell’Arma e quest’indagine si inserisce nell’azione quotidiana dei Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi diretta anche al contrasto dei reati predatori e, in particolare, ai furti di veicoli.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.