Antonio Licchello nominato nel Coordinamento nazionale per il proselitismo e Servizio Civile per gli anziani attivi.Video Intervista

Video Intervista all’ ex Segretario Territoriale della UIL Brindisi Antonio Licchello, dopo la sua nomina nel Coordinamento nazionale per il proselitismo e Servizio Civile per gli anziani attivi, e sui possibili scenari per il futuro del territorio brindisino .

Antonio Licchello

L’ ultima intervista, alla vigilia del Congresso Territoriale Provinciale che di fatto avrebbe sancito una nuova fase ( sotto il profilo dirigenziale, strutturale e organizzativo) nell’ organizzazione sindacale UIL, e non l’ avrebbe più visto nel ruolo ( avuto per ben 24 anni) di Segretario territoriale .

Ora, rincontriamo Antonio Licchello, dopo la sua nomina, all’ interno del sindacato, nel “ Coordinamento Nazionale per il proselitismo e Servizio Civile per gli anziani attivi”. In sostanza, una nuova struttura organizzativa e di rappresentanza, condivisa tra la UIL nazionale confederale e la UIL Pensionati , per” affrontare le nuove dinamiche sociali in costante e significativo cambiamento “.

Indubbiamente, una nuova e stimolante avventura per uno dei rappresentanti sindacali brindisini ( e non solo) più importanti e carismatici degli ultimi 30 anni, raccontata dal diretto interessato, in una Video Intervista SPECIALE che “ abbraccia”, anche e soprattutto, le problematiche e tematiche di stretta attualità che continuano a caratterizzare il territorio brindisino, come il futuro “ produttivo, industriale, economico, sociale”, le vertenze occupazionali ancora esistenti, il futuro del porto brindisino, i rapporti tra i cittadini e il sindacato .

VIDEO INTERVISTA all’ ex Segretario Territoriale UIL Brindisi Antonio Licchello


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.