MesagnEstate 2022, gli appuntamenti di venerdì 19 e sabato 20 agosto Venerdì 19 agosto

–       – Alle ore 21, in Piazza Orsini del Balzo, appuntamento con la prima serata di “Mesagne in Jazz”: “Simona Bencini&LMG4tet” in concerto, evento a cura di “Lab Comnunications”, promosso da “Rinascita” nell’ambito del progetto SAI – Sistema di Accoglienza e Integrazione. Ingresso gratuito;

–      –  alle ore 21 presso il parco “Potì”, per la rassegna “Cinema in periferia”, sarà proiettato il film “Si vive una volta sola”, di e con Carlo Verdone. Ingresso libero;

–      –  alle ore 21.30, presso l’Associazione “Di Vittorio” (via Castello, 20), verrà proiettato il video ‘Who the let dogs out’, il cortometraggio realizzato nell’ambito del progetto MEFF School Lab. Ingresso gratuito.

–      – alle ore 22, presso il Parco di Muro Tenente, i Mombao saranno i protagonisti dell’ultimo appuntamento della rassegna estiva “Appia in tabula”: usando solo due strumenti il duo ci porterà nell’indefinibile mondo del Dadaismo musicale: ritmi pesanti, grandi spazi sonori, elettronica, rock e jazz si mescolano per creare un’atmosfera unica, quasi pagana, in cui abbandonarsi. Evento incluso nel Brindisi Performing Arts Festival – Spettacolo dell’Inclusione cofinanziato dal SAI. Info e prenotazioni: 3294016069 – info@coopimpact.it

Sabato 20 agosto

     – Alle ore 20.30, in piazza Caduti di via Fani (rione Seta), si svolgerà la “Sagra ti lu pani fattu a casa cu la murtadella”;

–      –  alle ore 21 in piazza Orsini del Balzo seconda serata di “Mesagne in jazz”: Patrizia Conte Quartet in concerto, evento a cura di Lab Communications , promosso da “Rinascita” nell’ambito del progetto SAI – Sistema di Accoglienza e Integrazione. Ingresso gratuito.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.