Giuseppe Conte a Brindisi, in Piazza Raffaello: “ Il M5S è più vivo che mai, il sistema ci voleva abbattere “.

Un incontro con i cittadini, insieme ai candidati pugliesi e brindisini per le imminenti elezioni politiche , per ribadire il ruolo e la forza del M5S nell’ attuale scenario politico nazionale e non solo .

Giuseppe Conte

Il Presidente Giuseppe Conte a Brindisi, in Piazza Raffaello , una delle “ piazze periferiche” in città che ha visto praticamente un “ bagno di folla” all’ arrivo dell’ ex Premier, acclamatissimo .

La scelta di Piazza Raffaello, al quartiere S. Elia, importante e non casuale, come ribadito da Conte, “ perché il movimento , in questa difficile e impegnativa campagna elettorale, vuole stare a stretto contatto con i cittadini, il loro disagio, le loro problematiche e aspettative, le periferie .

Dopo aver rilasciato le interviste agli organi di stampa, Giuseppe Conte a fatica, attorniato come detto da un “ significativo ballo di folla”, ha raggiunto un palco allestito per il suo intervento, accompagnato dai candidati della provincia di Brindisi ( tra cui l’ avv. Roberto Fusco, Valentina Palmisano, Salvatore Giuliano).

L’ ex premier nel corso del suo intervento ha affrontato i diversi temi di strettissima attualità, le proposte del Movimento per il Sud e il Paese. La puntuale e costante difesa del Reddito di Cittadinanza ( “ misura utile e necessaria per combattere la povertà, ma che certamente va migliorata “), l’ introduzione, non più rinviabile, del salario minimo garantito ( “ è inaccettabile che nel mondo del lavoro ci sia ancora gente che continua ad essere sfruttata e alle prese con un eterno precariato), il Superbonus, l’ importanza delle fonti ed energie rinnovabili per il futuro della Puglia .

E poi dichiarazioni “ pesanti” , che non fanno altro che confermare la grande determinazione con cui il M5S e il Presidente Conte stanno affrontando una delle campagne elettorali più difficili e complicate degli ultimi anni .

Valentina Palmisa
Valentina Palmisano

Ci volevano sbattere fuori dal panorama politico, ma noi siamo ancora qui, più vivi che mai, contro un sistema che guarda ancora ad interessi personali e particolari . Quello che sta avvenendo in queste ore, quando si deve pensare soprattutto a salvare famiglie e imprese, è semplicemente vergognoso e inaccettabile, e mi riferisco alla proposta di forze politiche come Forza Italia , Partito Democratico e Italia Viva, di abbattere in sostanza il tetto dei 240 mila euro per i vertici dei ministeri e delle forze armate “.

E sulle recenti affermazioni del Governatore pugliese Michele Emiliano ( che praticamente invita i cittadini pugliesi ad un “ voto utile” e quindi a tenere nella stessa considerazione i candidati Pd e del M5S) e i rapporti con il Partito Democratico “ il Pd si è fatto fuori da solo da un condiviso progetto e percorso politico con le sue enormi contraddizioni, con questo Pd nazionale non abbiamo nulla a che vedere, ma in Regione Puglia continuiamo a governare insieme e nel migliore dei modi “.

Foto di Marcello Altomare

VIDEO INTERVISTE


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.