Matteo Salvini a Bari : “ Noi non sputiamo sangue, portiamo solo idee e programmi concreti per cambiare il Paese“.

Lunedì  scorso,  il  segretario   della   Lega   Matteo  Salvini   è stato  protagonista    di un  comizio   a  Bari  (  in   Largo  2  giugno ), in cui, insieme  ai candidati  pugliesi  per  le imminenti elezioni politiche  di domenica  prossima, ha  ribadito  i programmi  del suo partito,  senza   far  mancare   neanche     qualche  duro  attacco  al  Centro   Sinistra  e al  Presidente  della  Regione  Puglia  Michele   Emiliano  .

Molti  sostenitori  presenti ( provenienti  da quasi tutta  la   Puglia ),  diversi  dirigenti  e rappresentanti  regionali  e brindisini    della   Lega,   un   Matteo  Salvini,  come   al  solito,   determinato   nell’ esposizione  delle proprie  idee  e convinzioni, tra  cui, puntualmente,   quella  di  “ vincere   le elezioni politiche  e cambiare le  sorti  di  un  Paese    ancora  alle prese    con gravi  problemi  e    vittima  dei fallimenti  del   Centro   Sinistra  “.

  Accuse,  battute   “ pesanti”,  soprattutto   contro   Letta  e  Emiliano .   “    Visto  che  , di solito,  c’è     la  fuga  di cervelli   all’  estero ,  a  Parigi  lo aspettano”  e  poi   “      Noi  non sputiamo  sangue, portiamo  solo idee  e programmi    concreti   per  cambiare  il   Paese  “..

Diversi  i temi  trattati    dal segretario  leghista   .  Lì eliminazione    della   Legge  Fornero  (  considerata  da  Salvini  “ un’ infamia  e   una grande  ingiustizia  “ )  , il  Reddito  di   cittadinanza  (   “noi non vogliamo  eliminarlo, ma  modificarlo   in maniera concreta “ ),    la  Sanità   (   “ la Puglia  deve  favorire  una migliore sanità,  più  in  linea   con le esigenze  dei cittadini, i  bisognosi, i  disabili  “),  l’  Agricoltura   (  “  abbiamo  una soluzione,  quella  di  portare  un rappresentante  leghista   al  Ministero    dell’  Agricoltura  “).

E     poi,  rivolgendosi  ai  cittadini pugliesi,   un  altro  affondo   a Michele  Emiliano    :  “  Se  il vostro  patrimonio   , i vostri  contenitori  culturali  fossero  gestiti    non da     Roma   ma  dalle  Regioni, ci sarebbero  più  opportunità   e più  lavoro   “.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.