BRINDISI.Venerdì scorso, una messa in Piazza Muratori, al quartiere Paradiso, per l’anniversario della morte di San Pio, una significativa occasione di comunità.

Ogni periferia, ogni quartiere di una città, ha “ un’ anima”, obiettivi, sogni e speranze, anche e soprattutto la convinzione di essere “importanti”, nel contesto della propria città.

Le periferie, che hanno voglia di ritrovarsi, fare iniziative, di farsi sentire. Venerdì scorso, in una serata “ illuminata in tutti i sensi”, in Piazza Muratori, al quartiere Paradiso a Brindisi, si è svolta una messa in occasione del 54° anniversario della morte di San Pio ( Padre Pio), organizzata dal Comitato organizzatore del quartiere .

Una grande e significativa occasione per celebrare una figura e personalità che “ continua a fare breccia” nel cuore della gente e in tutto il mondo, per la comunità di Piazza Muratori, della parrocchia e il quartiere Paradiso, di ritrovarsi, condividere momenti e speranze comuni .

Piazza Muraori, emblema, appunto, di una zona periferica della città di Brindisi, spesso trascurata dalla politica e gli amministratori locali, ma che ha significative risorse umane e una gran voglia di contribuire alla crescita della comunità ( attraverso “ strumenti irrinunciabili” quali la solidarietà , l’ amore infinito per il proprio quartiere, un grande senso religioso ).

Una celebrazione fortemente voluta dal Comitato organizzatore, e in particolare da Antonio De Fazio e Gianni Elmo . personalità che, tra l’ altro, oltre a voler molto bene al proprio quartiere e alla propria comunità, hanno sempre segnalato in prima linea le diverse problematiche e istanze .

I cittadini di Piazza Muratori e del quartiere hanno sempre avuto un significativo sostegno ( morale, ma non solo) da parte della Parrocchia, rappresentata durante la celebrazione dal parroco Don Salvatore Tardio .-

Dunque, un’ atmosfera “ suggestiva “ di fede, speranza, preghiere per la città e il Paese, in una fase sicuramente molto complicata e difficile, soprattutto per chi ha enorme difficoltà ad arrivare sino a fine mese, i bisognosi, l’ aumento delle bollette .

Le nostre periferie sono il fulcro di ogni comunità e condivisione – dichiarano Antonio De Fazio e Gianni Elmo . E’ una celebrazione , per una figura cosi’ immortale come San Pio, che abbiamo voluto organizzare ad ogni costo, per la comunità del nostro quartiere, quella brindisina, i messaggi che si vogliono trasmettere . Un occasione per rincontrarci, stare tutti insieme, condividere, con fede e speranza, anche idee e progetti che possono migliorare il quartiere e la stessa città. . Questo è un quartiere, se mi posso permettere, anche sin toppo bistrattato e trascurato in tutti questi anni, ma più di qualcosa è cambiato. Vogliamo ringraziare il Consigliere comunale Massimiliano Oggiano ( presente all’ iniziativa) per essersi interessato dell’ illuminazione nella piazza, ed Ecotecnica per gli interventi effettuati. E ringraziamo con il cuore il parroco Don Salvatore Tardio, per la sua profonda partecipazione , anche emotiva, il messaggio virtuoso alla comunità che ha voluto trasmettere, riferendosi al ruolo sempre più importante e coinvolgente delle periferie “.

Come detto, era presente all’ evento anche il Consigliere Comunale Massimiliano Oggiano , che ha ringraziato gli organizzatori per la realizzazione dell’ iniziativa e rimarcato “ l’ importanza delle periferie per ogni città e comunità “.

il quartiere Paradiso, questa piazza, rappresentano la “ centralità” della città di Brindisi, deve sempre essere salvaguardata dalle istituzioni e non solo, con la dovuta attenzione, che è poi quella verso la gente comune che è presente qui questa sera . Una celebrazione che coinvolge, fa anche riflettere, rendendoci tutti partecipi di sogni, speranza, concretezza, idee e progetti da condividere “.

FOTO MARCELLO ALTOMARE


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.