BRINDISI.L’ elezione di Mauro D’ Attis al Parlamento. Le considerazioni dell’ ex segretario generale UIL Brindisi Antonio Licchello

Le elezioni politiche di domenica scorsa erano naturalmente attese anche dalle organizzazioni sindacali brindisine, del territorio, che, negli ultimi anni, hanno sempre chiesto ( nei tavoli istituzionali – sindacali, e non solo) una maggiore attenzione del Governo e la politica nazionale .

Del resto, le problematiche che continuano ad attanagliare il territorio brindisino ( sotto il profilo economico, produttivo, occupazionale, sociale) sono ancora tante, e quindi necessitano di un governo forte, autorevole, continuo, che tra l’ altro non trascuri il sud e la Puglia .

Sui risultati delle politiche nel territorio brindisino, e sull’ elezione ( per la seconda volta ) di Mauro D’Attis alla Camera dei Deputati, abbiamo voluto ascoltare l’ ex segretario generale della Uil Brindisi Antonio Licchello, che continua ad avere un ruolo importante all’ interno dell’ organizzazione sindacale, in ambito provinciale, regionale e nazionale .

Antonio Licchello, lei , soprattutto in questi ultimi anni, insieme alla sua organizzazione sindacale, non è mai stato “ troppo tenero” con la politica nazionale, locale, regionale, chiedendo alla politica, nel suo complesso, più concretezza nelle idee, nelle progettualità, maggiori azioni incisive per il lavoro, a favore delle persone e famiglie in difficoltà . Inevitabile, chiederle delle considerazioni sulle elezioni politiche .

Finalmente possiamo affermare che i brindisini si sono voluti bene, confermando praticamente , con il loro voto, il lavoro già iniziato da poco . Il dato importante a Brindisi è che è stato votato un brindisino , apprezzando il lavoro svolto in questi anni, per l’ impegno profuso e per aver saputo rappresentare il territorio in una situazione veramente difficile , per un certo modo di fare politica che ha distrutto l’ economia della città e dell’ intera provincia “.

L’ ex segretario della Uil Brindisi , vuole guardare avanti, rimarcando ancora una volta, il “ruolo importante, per lo sviluppo del territorio, del tessuto produttivo “.

Ora è necessario dare continuità , e richiamare alla loro responsabilità le grandi aziende . Esse, e solo con esse, si può dare la vera svolta, chiamando alla responsabilità anche la politica . Rinnovo il mio in bocca al lupo all’ on. Mauro D’ Attis, la città , il territorio brindisino, la Puglia, hanno bisogno di ulteriore rappresentatività. Non si può perdere tempo “.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.