Latiano. Carabinieri arrestano un uomo e una donna per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, possesso di documenti di identificazione falsi e resistenza a pubblico ufficiale.

Nel pomeriggio del 28 settembre 2022, a Latiano, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni hanno arrestato in flagranza di reato una 32enne del luogo e un 25enne originario di Rutigliano (BA) domiciliato a Latiano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, possesso di documenti di identità falsi e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli operanti hanno proceduto al controllo della donna nelle vicinanze della sua abitazione di Latiano e, notando un atteggiamento sospetto e nervoso, hanno deciso di approfondire effettuando una perquisizione domiciliare. Le predetta, giunta all’altezza della soglia della casa, ha iniziato a urlare con l’intento di avvertire il compagno e ostacolando i Carabinieri nelle fasi d’ingresso in casa. L’uomo, nel frattempo, ha tentato la fuga uscendo dalla finestra che affaccia sul cortiletto interno ma è stato bloccato grazie alla prontezza dei militari.
In seguito alla perquisizione locale eseguita nell’abitazione, sono stati rinvenuti:

  *   1,8 kg. di hashish suddivisi in involucri termosigillati;
  *   4,7 grammi di hashish;
  *   1,8 grammi di marijuana;
  *   43 grammi di ketamina;
  *   90 ml di metadone residuo suddiviso in 5 flaconi;
  *   6 carte d’identità contraffatte;
  *   circa 20.000,00 euro in contanti, contenuti in involucri termosigillati;
  *   14 sim telefoniche, 8 cellulari e un pc portatile;
  *   vario materiale per la pesatura, il confezionamento e la termosigillatura;
  *   6 carte di debito prepagate;
  *   ricevute di spedizione intestate a terzi,
il tutto sottoposto a sequestro. Dopo le formalità di rito, la donna è stata posta agli arresti domiciliari mentre l’uomo è stato tradotto nel carcere di Brindisi, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
Il procedimento è nella fase delle indagini preliminari e l’arresto attende l’eventuale convalida del G.I.P. presso il Tribunale di Brindisi, dopo l’interrogatorio e il confronto con la difesa.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.