LUNEDI’ A BRINDISI CONVEGNO DELL’ANCE SUL TEMA “ZES (Zone Economiche Speciali) – ANCE AL FIANCO DELLE AZIENDE CHE INVESTONO NEL FUTURO”

Nell’ambito dei lavori dell’assemblea pubblica dell’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) della provincia di Brindisi, lunedì 3 ottobre, alle ore 16.00, nel salone di Confindustria Brindisi, si svolgerà un convegno sul tema “ZES (Zone Economiche Speciali) – ANCE AL FIANCO DELLE AZIENDE CHE INVESTONO NEL FUTURO”, alla presenza del Commissario straordinario di Governo della Zes Adriatica, ing. Manlio Guadagnolo.

Previsti i saluti dell’on. Mauro D’Attis (parlamentare di Forza Italia), di Gabriele Menotti Lippolis (Presidente di Confindustria Brindisi) e di Angelo Contessa (Presidente ANCE Brindisi).

Gli interventi saranno svolti da Michelangelo Eleuteri (Direttore commerciale Imprese della Direzione regionale Basilicata/Puglia/Molise di Banca Intesa San Paolo), Nicola Bonerba (Presidente ANCE Puglia), Domenico De Bartolomeo (Vice Presidente nazionale ANCE), Tito Vespasiani (Segretario generale ADSP MAM) e da Barbara Branca (Presidente Ordine Commercialisti di Brindisi). Le conclusioni saranno tratte da Manlio Guadagnolo (Commissario di Governo ZES Adriatica). L’iniziativa sarà moderata dal giornalista Mimmo Consales.

“Ci apprestiamo a vivere una fase in cui strumenti come le ZES potranno diventare determinanti per lo sviluppo dei territori interessati. Il nostro obiettivo – afferma Angelo Contessa – è quello di mettere in condizione le imprese delle nostre province di utilizzare in pieno le grandi opportunità rivenienti dagli strumenti che si rendono disponibili grazie alle Zone Economiche Speciali. La presenza del Commissario Guadagnolo, proprio in questa ottica, risulta estremamente utile”.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.