BRINDISI.PCTO: che passione!

Dopo aver trattato i temi dell’ospitalità tra greco, latino, mito ed attualità oggi all’opera tra filosofia e storia: per combattere pregiudizi, stereotipi, luoghi comuni. I ragazzi dell’indirizzo quadriennale del Marzolla di Brindisi hanno svolto, oggi 8 novembre, cinque altre ore di PCTO presso la scuola secondaria di primo grado “Kennedy”, sempre di Brindisi.

Le classi III D e IV D, coordinate dalla Prof.ssa Daniela Quarta, hanno affrontato, servendosi di immagini, link, giochi didattici interattivi, i temi della disuguaglianza sociale, del pregiudizio, della discriminazione, a partire dalle Dichiarazioni del 10 dicembre 1948, per arrivare alla Costituzione Italiana, in particolare agli articoli 3 e 10. Il tutto usando la piattaforma interattiva multimediale ThingLink, che ha permesso di rappresentare iconicamente problemi, punti di vista diversi, approfondimenti. Arrivati alla fase 2, rimane solo la fase 3 del PCTO, la fase “gamification”. Si può imparare giocando- il Dirigente Scolastico Prof.ssa Carmen Taurino promuove con i “suoi” docenti pratiche didattiche ludiche,  si può riflettere giocando, ma soprattutto, si può diventare cittadini migliori, insieme e per i più giovani, in un PCTO che sa davvero di accoglienza e di dialogo!


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.