“ Sorsi e morsi a San Martino”, significativa iniziativa presso il Chiostro San Paolo Eremita a Brindisi

Solidarietà, cultura della prevenzione, convivialità. VIDEO INTERVISTE, la grande scommessa, obiettivo di Carlo Amatori .

Consolidare, nonostante tutto, le proprie esperienze personali, per mettersi al servizio della propria comunità, del territorio, prefiggendosi obiettivi ben precisi per la salute, la cultura della prevenzione –

E’ quanto sta facendo, da diverso tempo, a Brindisi, Carlo Amatori ( giornalista, ma soprattutto un cittadino impegnato nel sociale, sempre attento alle dinamiche ed esigenze della sua città e del territorio, attraverso iniziative tendenti a far capire ulteriormente quanto sia importante l’ uso del defibrillatore, ma non solo, per salvare vite umane.

E per consolidare questo percorso, bisogna davvero “ fare rete”, coinvolgendo le istituzioni e amministrazioni locali, tutto il sistema sanitario, il mondo della scuola, il volontariato e l’ associazionismo , la comunità .

La solidarietà, la prevenzione, possono altresì andare di pari passo con la convivialità, quella socializzazione che non può quindi prescindere dalla connessione con le belle risorse, competenze umane della città e del territorio.

In sostanza, gli “ ingredienti” di “ Sorsi e morsi a San Martino “, due serate( l’ 11 e il 12 novembre), significativa iniziativa presso il Chiostro San Paolo Eremita. Un vero e proprio tour enogastronomico tra le più rinomate cantine e aziende vitini cole della città e del territorio ( tra cui, tanto per citarne alcune, TENUTE LU SPADA e AZIENDA VINCENZO PUGLIESE), le eccellenze del food brindisino .

La prevenzione, la solidarietà, il senso della convivialità e della comunanza, evidenziati nei diversi interventi, Carlo Amatori, il Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, gli assessori comunali Isabella Lettori, Oreste Pinto e Massimo Vitali, il Dirigente della Asl Brindisi dott. Angelo Greco, il Presidente Provinciale Confesercenti Michele Piccirillo .

Il ricavato dell0 iniziativa destinato all’ acquisto di un defibrillatore.

Tutta la città, ogni quartiere brindisino deve essere dotato di un defibrillatore “ , il grande sogno e obiettivo di Carlo Amatori .

FOTO MARCELLO ALTOMARE

VIDEO INTERVISTE


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.