Una grintosa Aurora Volley Brindisi doma una combattiva Pallavolo Salento Lecce

Una grintosa Aurora Volley Brindisi batte per 3 set a 0 la Pallavolo Salento Lecce nel big match di sabato sera valevole per la sesta giornata del campionato di serie C gettandosi così definitivamente alle spalle la brutta prestazione della settimana scorsa e rilanciando le proprie ambizioni in campionato.

dav

Nonostante l’avversario di turno non fosse certo uno dei più semplici da affrontare, la squadra biancazzurra sembra aver trovato sul parquet amico del Pala Malagoli quella “garra” che in questo inizio di stagione non si era ancora vista e che è stata la chiave di volta della gara.

Prima della partita è stato conferito all’ospite d’onore Gabriele Ceglie, il 19enne brindisino Campione Italiano di parakarate, un riconoscimento su iniziativa di Simonetta Pionato consigliera e socia fondatrice dell’Aurora Volley, per l’esempio dato a tutti gli sportivi e per aver reso orgogliosi i suoi concittadini. Il riconoscimento è stato consegnato a Gabriele e alla sua società di appartenenza la ASD Dojo Dokko Do di Brindisi dal Delegato Provinciale del CONI Mario Palmisano Romano.

Cronaca della partita – Coach Elio Quarta non cambia nulla rispetto all’ultima gara e si affida alla formazione titolare composta da Mollica al palleggio, Andeula centrale, Difronzo libero, Martino e Palumbo laterali, De Maria opposta e la centrale Galiulo in rotazione. 

dav

Il primo parziale non inizia certamente bene per le padrone di casa che vanno subito sotto (0-3), ma sono abili nello sfruttare il primo errore delle avversarie per prendersi il servizio e con Mollica in battuta rimontano fino al 8-3. Le giocatrici brindisine appaiono concentratissime e sfoggiano un’ottima difesa dove giganteggia una Difronzo tirata a lucido e conducono il set con un buon vantaggio (12-5) costringendo il Coach avversario a chiamare il time out. Al rientro le avversarie sembrano più concrete e riescono a rosicchiare qualche punto alla squadra di casa che però non si concede distrazioni. Emblematico il punto del 18-11 con una De Maria in versione “cat woman” che prima salva per due volte sulle avversarie, poi “resuscita” una palla che sembrava già messa a referto e infine chiude il punto con una schiacciata in diagonale in un Pala Malagoli ormai impazzito. A questo punto con il set praticamente in tasca, le biancazzurre inspiegabilmente lasciano il campo alle avversarie. A causa di qualche errore di troppo e di un gioco improvvisamente diventato confusionario la formazione leccese prima fa un break di cinque punti (19-18) e poi perviene al pareggio (22-22). Fortunatamente le padrone di casa riprendono a giocare come a inizio set e vincono il parziale (25-22).

Il secondo set inizia bene per la squadra brindisina che grazie a un’ottima difesa e a un muro attento vanno rapidamente in vantaggio (11-5) e sembrano in grado di poter chiudere il parziale senza i patemi d’animo di quello precedente. Anche la fase offensiva sembra funzionare bene con Martino e Palumbo che mettono a referto un buon bottino di punti portando la squadra ad un vantaggio rassicurante (23-14). Con il set che sembra ormai indirizzato a favore delle brindisine le ospiti tentano una rimonta che riesce solo parzialmente (24-20) prima di cedere definitivamente alle biancazzurre per 25-20. 

La terza frazione di gioco inizia con le leccesi che partono forte (2-5) ma al primo cambio palla si rifanno vive le atlete biancazzurre che con Andreula in battuta (5 aces per lei), ribaltano il risultato (8-5) e mandano le avversarie al time out. Alla ripresa del gioco sono ancora le brindisine a condurre le danze e complice qualche errore di troppo delle avversarie si involano verso il successo (14-7).  Contrariamente ai set precedenti questa volta non ci sono cali di concentrazione con il parziale che scivola inesorabilmente a favore delle atlete di casa che chiudono il set (25-11) e vincono meritatamente la partita.

A fine gara il tecnico biancazzurro Elio Quarta si mostra moderatamente soddisfatto: “Mi è piaciuto l’atteggiamento e il carattere della squadra; era la risposta che aspettavo. Ovviamente sono soddisfatto per la vittoria ottenuta contro un avversario non facile anche se commettiamo ancora troppi errori e non siamo costanti come vorremmo.”

Anche la Società fa sentire la sua voce per bocca del DS Salvatore Vaccaro: “Le ragazze mi sono piaciute soprattutto per la grinta e la determinazione che hanno messo in campo. Siamo comunque consapevoli che c’è ancora da lavorare per correggere alcune fasi in cui si commettono errori  incomprensibili.”

L’Aurora Volley Brindisi tornerà in campo sabato 26 novembre a Tricase contro le padrone di casa della Fulgor per il settimo turno di campionato.

TABELLINO: Aurora Volley Brindisi – Pallavolo Salento Lecce 3-0 (25-22, 25-20, 25-11)

Aurora Volley Brindisi: Palumbo K (9), Mollica (5), Martino (10), Andreula (10), Difronzo L1, De Maria (8), Galiulo (4), Maggio L2, Moro, Fiore, Piperno, Mastrantonio, Palmisano Romano, Montanero. All. Quarta – Casalino.

Pallavolo Salento Lecce: Avallone K (9), Demilito (1), Oliva (2), Spinelli (6), Clemente (3), Congedi L1, Oggiano (3), De Paola (2). All. Capozziello.

Arbitri: Davide Tolomeo (1°), Antonella Monteleone (2°).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.