Presentato il corso gratuito di «Inglese per il commercio» rivolto ai commercianti di Fasano

Con una conferenza stampa, alla presenza dell’assessore alle Attività Produttive Giuseppe Galeota, del direttore provinciale ConfCommercio Giuseppe Chiarelli, del presidente della delegazione di Fasano per la Confcommercio Donato Pistola, del direttore provinciale Confesercenti Brindisi Michele Piccirillo e del delegato di Fasano per la Confesercenti Sante Cofano, è stato presentato il corso di lingua inglese della durata di 24 ore riservato agli operatori economici del territorio.

Obiettivo del corso è quello di favorire la comunicazione con i turisti e fornire ai partecipanti gli strumenti e gli elementi essenziali della comunicazione in lingua inglese al fine di aumentare il livello di competenza linguistica, considerato che gli stessi si relazionano in un contesto multietnico che prevalentemente si esprime in lingua inglese. 

Gli interessati posso presentare domanda di partecipazione tramite la pagina Facebook ConfCommercio Brindisi cliccando sul seguente link o inviando una mail indirizzo brindisi@confcommercio.it

Il corso, totalmente gratuito, si svolgerà in presenza, e sarà tenuto dalla prof.ssa Maria Virginia Miceli.

«Considerato il gradimento espresso dagli operatori del settore turistico commerciale per l precedenti corsi – ha detto l’Assessore Galeota – riproponiamo anche quest’anno una serie di lezioni di inglese commerciale con insegnante madrelingua. Proseguiamo nella direzione della formazione di tali categorie di lavoratori valutata l’esigenza e la richiesta anche manifestata nel questionario “La Fasano che vorrei” somministrato qualche tempo fa alle diverse attività produttive».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.