PENSIONATI CISL: 25 NOVEMBRE, INSIEME CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

La Federazione dei Pensionati (Fnp) Cisl Taranto Brindisi riconferma, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il tradizionale impegno su questo tema, coerente con i propri principi etici e statutari. 

Preoccupa  il dato nazionale di 88 femminicidi già  avvenuti nel 2022, così come gli alti numeri delle violenze fisiche o sessuali, delle  aggressioni non solo in ambito familiare ma anche alle donne impegnate in ambito lavorativo, nel sociale, negli ospedali, nelle case di cura.

Dati Istat certificano che, nel primo trimestre 2022, oltre il 61,4% delle vittime dichiara che le violenze vengono subite da anni; un dato in aumento sia rispetto al trimestre precedente (56,7%) sia al rispettivo trimestre del 2021 (53,7%).

Come sindacato non possiamo non denunciare le conseguenze negative di tale violenza, che si ripercuotono sul benessere dell’intera comunità e come le stesse costituiscano un problema anche di salute, con ricadute importanti sul sistema sanitario pubblico.

 La violenza, infatti, influenza la salute fisica, mentale, biologica  della donna che la subisce ed anche quella dei figli  che all’interno di ambienti familiari violenti spesso possono sviluppare  disturbi emotivi e comportamentali. 

E’ necessaria, dunque, una vera e propria rivoluzione culturale, la costruzione di  una rete di protezione intorno alle vittime, l’adozione di una strategia di responsabilità sociale.

Il sindacato dei pensionati Cisl ha scelto da tempo  di implementare la concertazione  con gli Ambiti Territoriali Sociali attribuendo priorità proprio alle politiche di genere ed al contrasto di ogni forma di violenza, affinché ciò possa essere fonte di iniziative e di percorsi di sensibilizzazione diffusa, a partire dalle scuole e quindi dalle giovani generazioni.

Le risorse del PNRR, al riguardo, costituiscono una grande opportunità di spesa per  realizzare infrastrutture adeguate, come i centri anti violenza, fondamentali per le donne vittime,  i consultori familiari, la medicina di genere ed ogni altra azione che possa favorirne e sostenerne il funzionamento. 

La Fnp Cisl rilancerà la richiesta al Governo regionale pugliese che siano messe  a disposizione maggiori risorse per intervenire concretamente  sulle politiche sociali a favore delle donne in difficoltà e quindi a favorire il loro percorso di emancipazione.

Necessario, inoltre,  sarà proseguire nel cammino condiviso e sinergico con le Istituzioni, per diffondere la cultura della non violenza e delle pari opportunità, agevolando un welfare solidale ed inclusivo di sostegno delle donne e delle famiglie.

 E’ una sfida che le pensionate e pensionati della Cisl Taranto Brindisi intendono  vincere, per migliorare la società civile e dare legittima dignità ad ogni persona.

 

                                                                       La Segreteria FNP CISL

                                                                              Taranto Brindisi  

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.