BRINDISI.ORA TOCCA A NOI.NUOVI CAMPETTI: SPONSORIZZAZIONI E PATTI DI COLLABORAZIONE PER VALORIZZARLI

In questi giorni l’amministrazione comunale ha completato le procedure per l’avvio dei lavori di realizzazione di cinque nuovi playground diffusi in tutta la città di Brindisi.


I primi ad essere realizzati saranno ai quartieri Perrino, La Rosa e Minnuta, a cui faranno seguito Commenda e Sant’Elia.

Si tratta di spazi dedicati non solo al basket, sport notoriamente amato e praticato dai brindisini, ma attrezzati per il gioco e il fitness, nonché nuove aree verdi immerse appieno nel tessuto urbano della città.

Siamo sicuri che i brindisini sapranno apprezzare e prendersi cura di queste nuove aree, riconoscendone il valore sociale come luoghi di aggregazione e svago per piccoli e grandi.

Ma purtroppo gli episodi di vandalizzazione e danneggiamenti sono all’ordine del giorno e non possiamo permettere che questi nuovi sforzi siano subito vanificati da chi non vuole bene alla propria città. 

Proprio a tal fine riteniamo utile prevedere la possibilità di “adottare” queste aree con forme di sponsorizzazione da parte di commercianti e società private che possano così prendersi cura e manutenere questi spazi. 

Così come sempre utile può essere lo strumento dei “patti di collaborazione”, ai sensi del regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni, per permettere ad associazioni sportive o culturali di animare questi spazi con tornei, eventi ed iniziative e farli sentire propri dalla comunità. 

Non solo opere ma anche cura e senso di comunità, in questo senso vanno le nostre proposte che siamo sicuri potranno essere prese in considerazione per garantire al meglio la realizzazione di questi progetti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.