BRINDISI.Preparazioni galeniche, certificazione di qualità per l’Ufa

L’Ufa (Unità farmaci antiblastici) della Asl di Brindisi ha ottenuto la Certificazione di qualità (ISO 9001:2015) per l’allestimento di preparati galenici a base di farmaci antiblastici e biologici ad attività antitumorale e di terapie intravitreali.

L’Ufa, detta anche Umaca, è un laboratorio a valenza dipartimentale, che ha sede nell’ospedale Perrino, e fa capo al Dipartimento Farmaceutico diretto da Teresa Calamia.

“La sterilità di tutto il processo – spiega Roberta Pellegrino, dirigente responsabile del laboratorio – garantisce che al paziente giunga un prodotto di qualità, nel rispetto sia delle norme di buona preparazione che delle procedure condivise e standardizzate. Questa è una certificazione di qualità di tutto il sistema di gestione e per la nostra unità operativa rappresenta un punto di partenza. Come dice Parasuraman la qualità è un lungo viaggio, non una destinazione: più si ottengono i risultati, più occorrono miglioramenti”.

Il raggiungimento della certificazione è importante anche per accrescere la soddisfazione di tutte le unità operative della Asl che si rivolgono al laboratorio per l’allestimento delle terapie. In particolare le attività di maggiore rilievo sono la preparazione di tutti i farmaci antineoplastici iniettabili e dell’antitumorale bevacizumab intravitreale; il monitoraggio degli eventi avversi da farmaci e dispositivi medici; l’allestimento e il controllo di farmaci sperimentali.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.