BRINDISI.Il NAS di Taranto intensifica i controlli nel settore alimentare. Chiusa una pasticceria e sequestrati 65 chili di alimenti in prossimità delle festività natalizie.

Sequestrate sessantacinque chili di materie prime e preparazioni alimentari scadute di validità per  un valore di circa 1.000 euro. Sospensione di un’attività del settore alimentare per gravi carenze  igienico-sanitarie e strutturali. Questo il risultato di alcuni controlli effettuati dal NAS di Taranto in  collaborazione con il S.I.A.N. dell’ASL competente presso due pasticcerie della provincia di  Brindisi.  

Infatti, durante l’ispezione di una pasticceria, sono state riscontrate gravi carenze strutturali ed  igienico-sanitarie, la mancanza dei requisiti minimi di cui all’allegato II del Reg. CE 852/2004 e la  mancata ottemperanza alle procedure previste dal manuale di autocontrollo (presenza di sporco  pregresso, copiose ragnatele nei pressi dei piani di lavoro, disordine diffuso, soluzioni di continuità all’intonaco e la mancata effettuazione delle analisi previste dal piano HACCP) che hanno portato  necessariamente alla chiusura della stessa ai fini della tutela della salute pubblica. 

In un’altra attività del medesimo settore alimentare sono stati invece rinvenuti alimenti con data di  scadenza e TMC superati, sottoposti a sequestro amministrativo. 

Contestualmente, ai titolari sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare  complessivo di circa 3.000 euro. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: