BrindisiFocusIn EvidenzaItalia

BRINDISI.Radio Dara, un amore che mi porterò dentro per sempre….. Grazie a Radio Brindisi  On Air.R

">

Una  serata  indimenticabile,  commovente, importante,   e quanto  è bello, appagante, nel  contesto giusto,  “ liberare”, esprimere le proprie  emozioni  .

Radio  Brindisi  On  Air , è il  titolo dell’ opera scritta dagli amici  e colleghi  Mimmo  Saponaro  e   Marco  Greco  ( edita   da  Brundisium.net),  ma, anche  e soprattutto, un percorso  significativo, virtuoso, sinergico, di cui  la comunità brindisina deve essere  fiera, orgogliosa .

Far entrare  maggiormente  in simbiosi la comunità con la  Radio,  nel  passato, nella memoria, nel  presente  e futuro,   “ esaltando” un patrimonio che ci appartiene da sempre, che ha fatto ( fa) storia,  tradizione, cultura, informazione .

Un   “ viaggio” nella memoria, quindi  nella  storia  di  radio, emittenti  ( alcune   che  in pratica non ci sono più, altre   ancora protagoniste)  del  territorio brindisino   , e venerdì  sera  è  toccato  a   Radio  Dara.

Sì,  quella che  sarà  per sempre  la   “ mia radio”, la   “ mia casa”, dove  ho iniziato  a  coltivare  un sogno, una  passione, ma anche un impegno, consapevolezza.    Fare il giornalista, sì, un sogno sin da ragazzino   , ma  sì  doveva  passare  dalla radio,  da un microfono,  una cuffia,  un cellulare.  In fin dei conti, la  Radio, per me, ha sempre avuto  un  certo fascino .

Gli  amici   Marco  Greco,  Mimmo  Saponaro,   Oreste   Pinto  e  Maurizio   Pesari   di  Brundisium.net, hanno raccontato  Radio  Dara( fondata  da  Don Rocco Ivone nel 1980) venerdì sera a  Brindisi,presso  la  Mondadori  , anche  attraverso   le voci, le testimonianze, oltre del sottoscritto,  di   Carlo    Amatori  e  Roberto   Romeo,    anche   loro   “ iniziati” dalla    “ mitica” radio .

Già   perché  molti giornalisti brindisini , cronisti,   hanno  iniziato proprio  da  qui, sia pure  in periodi  diversi, prima di continuare la professione, in televisioni, quotidiani locali, testate  on line , e comunque hanno lasciato traccia : ,   .   Renato  Rubino, Gianmarco  DI Napoli, Daniela  D’Alò,  Nico LoRusso,  Giovanni  Vonghia,  il compianto   Giorgio  Gargasole, Paolo  Lonati, Massimiliano   Iaia,  Gianluca Cirillo e, scusate   se dimentico qualcuno….

Tutti doverosamente  nominati  nel corso  dell’ evento, erano   idealmente  presenti, oltre  a   Don Rocco, che   ha portato  i suoi  saluti ed estremamente  contento , anche   commosso.

Radio Dara, una realtà  naturalmente  legata,sin dalla sua nascita, al mondo  ecclesiastico – parrocchiale,  ma via  via diventata  un’ emittente radiofonica di   informazione    “ a largo raggio”, investendo sullo sport, la politica ( dando spazio  a tutti), la cultura,  le problematiche sociali, gli  artisti  e la musica.

E  come  non ricordare   i migliori  telecronisti  e radiocronisti  che , sulle frequenze  della radio, si sono formati , “ assaporando”  tra  l’ altro  i  “ terribili” campi dilettantistici, compagni di  viaggi  e  tante trasmissioni sportive  :  Fabrizio Caianiello , Donato   Dell’ Olio,  Ferdinando  Garramone,  Marino  Petrelli  ( Direttore della  testata sino all’ ultimo, ed anche della testata on line ancora  esistente), Walter  Mglietta,   Giancarlo Errico, Andrea   Contaldi  .

Ognuno  dei  presenti  ha potuto raccontare  le proprie   storie, aneddoti, fatti, personaggi,   che poi  rappresentano  un   “ patrimonio” da custodire, ricordare, trasmettere.   E’ questo   Radio Brindisi   On Air.

Quanti   ricordi,  sin dal  1993, anno  in  cui  è  iniziata  la mia storia   a Radio  Dara,  un  percorso  consolidato  grazie  proprio  alla possibilità  che  allora  mi aveva dato  Don   Rocco. Un   “ finto burbero”  che   aveva   grandi valori  umani,   ha sempre aperto le porte  ai  giovani, a chi  vedeva   nella radio   un  “ sogno”, un punto  di riferimento,  anche un punto di    partenza .

E  per me, ad esempio,  un  motivo di  grande orgoglio   , nel mio piccolo,  aver dato   possibilità  a  giovani  come Fabrizio   Caianiello  e  Ferdinando   Garramone .  

Già, perché  le  radio, Radio  Dara, come è  successo,  creano simbiosi, rapporti professionali   ma soprattutto di amicizia, legami  indissolubili   nel tempo.

Radio  Dara, come ben sapete,  non c’è più  da  circa  tre anni   ( sono diverse  le situazioni e   motivazioni…) ma, chissà…. .  E’una perdita  che  rappresenta  una sconfitta   per  la città di  Brindisi  e il territorio,  ma rimarrà  per sempre nel  cuore di tutti.

Un amore   che porterò dentro per sempre…..  , trasmesso, fatto conoscere ulteriormente   grazie   a  Radio  Brindisi   On  Air, a Marco  Greco  e  Mimmo Saponaro,  ad    Oreste Pinto  e  Brundisium.net, alla    Mondadori  .

EVVIVA   LA  RADIO   


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: