AmbienteBrindisiItalia

Case Green: Ristrutturazioni da 20 a 55 Mila Euro per Famiglia

">

Milioni di Italiani Vendono Casa per Evitare i Costi della Direttiva UE

Secondo un’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research e Bilendi, circa 2,5 milioni di italiani stanno decidendo di mettere in vendita la propria abitazione per evitare i futuri costi di ristrutturazione, stimati tra i 20 e i 55 mila euro a famiglia, a seguito dell’entrata in vigore della direttiva UE sulle case green.

Direttiva Case Green: Gli Impatti in Italia

La normativa, che entrerà in vigore gradualmente, prevede che a partire dal 2030 tutti i nuovi edifici residenziali dovranno essere costruiti per essere a emissioni zero, mentre per gli edifici pubblici lo standard si applicherà già dal 2028. Entro il 2030, almeno il 16% degli edifici pubblici con le peggiori prestazioni dovranno essere ristrutturati, percentuale che salirà al 26% entro il 2033. Per le case esistenti, l’obiettivo è una riduzione del consumo energetico del 16% entro il 2030 e del 20-22% entro il 2035.

Quasi 3 milioni di italiani alla ricerca di un immobile hanno cambiato i propri criteri di selezione, concentrandosi su abitazioni efficienti non soggette alla direttiva UE. Questa tendenza è particolarmente forte nelle regioni del Nord Ovest, dove la percentuale di persone che limitano la ricerca di abitazioni efficienti raggiunge il 60%, rispetto a una media nazionale del 50%.

Reazioni e Preoccupazioni degli Italiani

L’indagine rivela che il 43% degli italiani a conoscenza della norma teme i costi di ristrutturazione e molti stanno considerando la vendita della propria abitazione. Tuttavia, non tutti sono preoccupati: il 15% degli intervistati è fiducioso che ci saranno aiuti statali per coprire le spese di ristrutturazione, una convinzione più diffusa tra i residenti del Centro Italia, dove questa percentuale arriva al 18%. Circa 2,9 milioni di italiani credono che la norma non diventerà mai operativa in Italia, con la percentuale più alta nel Nord Ovest (10,5%) rispetto a una media nazionale del 9%.

Ristrutturare Casa: Meglio un Prestito o un Mutuo?

La ricerca di Facile.it esplora anche le opzioni finanziarie per ristrutturare casa, evidenziando che per importi contenuti, fino a 40-50 mila euro, è preferibile un prestito personale, poiché gli istituti di credito tendono a non erogare mutui per tali cifre. Per esempio, un prestito da 35.000 euro da restituire in 10 anni ha tassi (TAN) che partono dal 7,5%, con una rata mensile di 415 euro.

Per importi superiori, ad esempio oltre 60.000 euro, è consigliato un mutuo. Un finanziamento da 60.000 euro in 20 anni, con un valore dell’immobile di 200.000 euro, ha tassi (TAN) che partono dal 3,10%, con una rata mensile di 335 euro, scendendo fino al 2,70% per i cosiddetti mutui green.

Conclusioni

L’entrata in vigore della direttiva UE sulle case green sta avendo un impatto significativo sul mercato immobiliare italiano, spingendo molti a vendere le proprie abitazioni per evitare costosi interventi di ristrutturazione. La ricerca di soluzioni finanziarie adeguate e l’attesa di possibili aiuti statali sono temi centrali per le famiglie italiane che si trovano a dover affrontare queste nuove sfide.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: