BrindisiItaliaSport

BRINDISI.Amici e vecchie glorie giocano a basket in ricordo dell’amico Fabiano Ventruto

">

L’amico, Fabiano Ventruto, è difficile da dimenticare e per ricordarlo e tenere vivo il ricordo non si può che giocare a basket in suo onore. Alcuni amici hanno organizzato un torneo di basket 5 contro 5 sul campo di Parco Maniglio, appena ristrutturato e inaugurato da Kellonova. L’appuntamento è per domani, venerdì 5 luglio, dalle ore 17.30, al rione Bozzano. A scendere in campo saranno quattro squadre dai nomi… alcolici. Le squadre sono composti da tanti amici e amiche, qualche vecchia gloria del basket locale, ma anche qualche giocatore e giocatrice ancora in attività: “I Gin Tonic” (Cristiano Ventruto, Labate, Campagnoli, Cristofaro, Morciano, Baldassare, Manco e Stabile); “i Negroni” (Guadalupi T., Orlacchio, Florio, Guadalupi F., Mastrorosa, Pulli, Minoia, Lafuenti e Leo); “Le Mojto” (Giuri, Rutigliano, Ferrienti, Guerra, Arrghi, Gismondi, Tagliamento, Lacitignola e Saponaro), e “Lu Spritz” (Angelini, De Giorgi, Piliego, Guadalupi T., Giuranna, Vitali, Molino e Bongiorno). 
Il divertimento è assicurato, proprio come vorrebbe Fabiano.
 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: