Francavilla Fontana, La Prof.ssa Rosaria Rinaldi inaugura gli appuntamenti de “Il Ribezzo incontra… Serate di arte, scienza, cultura”

Venerdì 21 novembre.

Prende il via la seconda edizione de “Il Ribezzo incontra… Serate di arte, scienza, cultura” il contenitore del Liceo Scientifico “Francesco Ribezzo” di Francavilla Fontana che apre le proprie porte ai cittadini con momenti di incontro con personalità del mondo della cultura e della ricerca allo scopo di fare nuovamente della conoscenza un valore condiviso e civicamente rilevante del territorio.


Il primo appuntamento è fissato venerdì 21 novembre alle 18.30 presso l’Aula Magna del Liceo Francesco Ribezzo in via Fabio Filzi, 48, a Francavilla Fontana, con la Prof.ssa Rosaria Rinaldi. Il tema dell’incontro sarà “Nanoscienze e Nanotecnologie: dai concetti fondamentali alle applicazioni innovative”.
Ribezzo2Un incontro ricco di spunti che, partendo dalla comprensione degli effetti fisici e dei fenomeni che avvengono sulle scale nanometriche, analizzerà gli strumenti in possesso per la decodifica e gli utilizzi pratici. Saranno illustrate le procedure tecnologiche per progettare, manipolare, controllare e studiare oggetti e materiali su scala nanometrica e le applicazioni in vari campi come ad esempio l’elettronica, l’optoelettronica, la medicina e la scienza dei materiali.
La professoressa Rinaldi è attualmente Professore ordinario di Struttura della Materia presso la Facoltà di Scienze dell’Università del Salento e responsabile dell’Area delle Scienze Naturali dell’ISUFI di Lecce, l’Istituto Superiore Universitario di Formazione Interdisciplinare analogo alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Ospite di prestigiosi gruppi di ricerca internazionali ha affiancato alla funzione didattica l’impegno senza sosta nell’indagine sperimentale. È tra le promotrici del National Nanotechnology Laboratory, l’ambiente di ricerca avanzata sulle nanoscienze e sulle nanotecnologie che opera a Lecce sotto l’egida del CNR. In qualità di Responsabile di questo laboratorio, animato da un gruppo interdisciplinare e internazionale di circa 35 ricercatori, ha progressivamente concentrato la sua indagine sui contributi che le nanoscienze e le nanotecnologie possono dare alla ricerca medica, sia dal punto di vista della strumentazione diagnostica che in quello specificamente terapeutico. È inoltre autrice e co-autrice di circa 235 articoli pubblicati su riviste scientifiche internazionali, di 10 tra monografie e capitoli di opera collettanea e di 10 brevetti. La mole e la significatività dei suoi studi sulle Nanotecnologie le sono valsi la medaglia della rivista scientifica “Le Scienze” e quella del Presidente della Repubblica.
“Alle nanotecnologie sono affidate molte speranze di risolvere problemi apparentemente irrisolvibili, quali la riduzione “pulita” del volume dei rifiuti e delle emissioni e la cura di malattie incurabili. – dichiara il Prof. Davide Gatto Coordinatore del progetto “Il Ribezzo incontra” – per questo abbiamo ritenuto essenziale creare un momento di incontro focalizzato su questo settore, tanto importante quanto sconosciuto. Siamo ben felici di ospitare per il primo appuntamento del Ribezzo Incontra… la professoressa Rinaldi, eccellenza della ricerca italiana, che aprirà con il suo intervento orizzonti per molti assolutamente inesplorati.”
La partecipazione all’incontro è libera e gratuita. Media Partner Idea Radio. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0831 841415 o consultare il sito internet www.liceoribezzo.gov.it.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.