BRINDISI, “Dal Classico al Musical” Maria Sbeglia (pf), Riccardo Zamuner (vl), Emilia Zamuner (voce)

Venerdì 21 novembre 2014 ore 20.30 – Salone di rappresentanza della Provincia.

Venerdì 21 novembre 2014 alle 20.30, nel Salone di rappresentanza della Provincia a Brindisi, terzo concerto della rassegna “BrindisiClassica”. Sul podio la pianista Maria Sbeglia con i figli Riccardo al violino ed Emilia cantante per un inusuale viaggio musicale nel repertorio classico, jazz e musical, che raccoglie unanimi consensi per la straordinaria grazia e abilità dei protagonisti.


La prima parte inizia con il lirismo e il virtuosismo della Sonata per violino in sol minore (Il trillo del Diavolo) di Tartini per passare alla magica atmosfera delle favole di Disney con Mel Leven (Crudelia Demon, da “La carica dei 101”) e con Alan Menken (Part of your world, da “La Sirenetta” e Be Our Guest, da “La Bella e la Bestia”) e chiudere col virtuosismo di due Capricci per violino solo di Nicolò Paganini.
La seconda parte offre le emozioni e il fascino delle musiche di G. Gershwin (Someone to watch over me e Summertime), di Ray Charles (Georgia on my mind), di R. Cocciante (Ave Maria pagana e Zingara, dal musical “Notre dame de Paris”), abilmente fuse col lirismo della celebre Meditation dall’opera “Thaìs” di Massenet. Finale pirotecnico di Riccardo con l’allettante Zingaresca op. 20  di Pablo De Sarasate, considerata un pot-pourri di arie zingaresche, che, per la critica, compendia l’arte del grande musicista spagnolo.
Maria Sbeglia, diplomata con lode e menzione al Conservatorio “S. Pietro a Majella “di Napoli, ha suonato per RAI 1 nelle trasmissioni “Voglia di musica” e “Buona Fortuna”. Vincitrice di numerosi premi, si è esibita in recital, con formazioni cameristiche e da solista con orchestra in ogni parte d’Italia e all’estero, collaborando con artisti ai più alti livelli. In duo pianistico con il marito Umberto Zamuner ha effettuato oltre mille concerti. Nel 2003 ha ideato il festival “Dal Barocco al Jazz” ed ha curato la direzione artistica di eventi per il Polo della qualità, il Rotary International, i Lions, la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e per diversi Comuni della Campania. E’ docente presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli e Direttore artistico della Fondazione “F. M. Napolitano” di Napoli.
Riccardo Zamuner, diplomando in violino, è vincitore di importanti concorsi musicali e vanta una cospicua attività concertistica in ogni parte d’Italia e all’estero. Con il quartetto d’archi “S. Pietro a Maiella” ha suonato alla Fiera della Musica di Cremona, in Parlamento a Roma, al Premio Internazionale della Danza andato in onda su Rai Uno, e alla trasmissione Uno Mattina. Fa parte dell’Orchestra del Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli, con la quale ha suonato sotto la direzione di Riccardo Muti, ed è tra i primi violini della Rotary Youth Chamber Orchestra.
Emilia Zamuner, studia Canto Jazz al Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli e frequenta la Scuola del Teatro delle Palme di Napoli, con la quale ha partecipato alla messa in scena del musical “Notre Dame de Paris”. Si è esibita in importanti festival, stagioni concertistiche e spettacoli, collaborando con Marcio Rangel, Marco Sannini, Giulio Martino, Francesco D’Errico, Gianni Conte e altri. Ha vinto il Primo Premio del Contest “Next Sound” in qualità di voce solista del gruppo “Tasso street notes”. Con l’Orchestra ICO della Magna Grecia è stata la voce solista della Suite Disney di Nicola Scardicchio e voce solista in due concerti in ricordo di Whitney Houston.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: