FESTIVAL DEL CINEMA EUROPEO XXII EDIZIONE 6 – 13 novembre 2021 Multisala Massimo | Lecce.

Cerimonia di premiazione e a seguire Film di chiusura “La persona peggiore del mondo” di Joachim Trier  nelle sale con Teodora Film dal 18 novembre  “I Giganti” di Bonifacio Angius Omaggio a Giovanna Ralli Omaggio a István Szabó

Cinema e Realtà – “La macchina delle immagini di Alfredo C.” di Roland Sejko

Commedia Europea “Tales of the Lockdown” di Fernando Colomo, Álvaro Fernández-Armero, David Marqués, Miguel Bardem, Juan Diego Botto

Puglia Show – Il cinema delle scuole “Rondinella” di Domenico De Ceglia

Giornata conclusiva sabato 13 novembre del Festival del Cinema Europeo diretto da Alberto La Monica. In attesa della cerimonia di chiusura che vedrà premiare le opere dei film che concorrono all’assegnazione dell’“Ulivo d’Oro-Cristina Soldano” e ai riconoscimenti delle altre sezioni del Festival, al Multisala Massimo proseguono le proiezioni. Il film di chiusura di questa edizione, che verrà proiettato in sala 1 dopo la cerimonia di premiazione delle ore 20.00, è La persona peggiore del mondo di Joachim Trier in sala con Teodora Film dal 18 novembre. 

La pellicola segue la storia di Julie, alla soglia dei trent’anni con una vita è immersa in un caos esistenziale. Molti dei suoi talenti sono andati sprecati e il suo fidanzato Aksel, preme per mettere su famiglia. Una sera Julie si imbuca a una festa e conosce l’affascinante Eivind. In breve tempo rompe con Aksel e si tuffa nell’ennesima nuova relazione, che spera possa offrirle una nuova prospettiva sulla sua esistenza. “Il film parla di come le relazioni rispecchino le nostre aspettative esistenziali”, sottolinea il regista. “Nella nostra cultura ci viene insegnato che la nostra realizzazione passa attraverso l’amore e la carriera lavorativa”. La persona peggiore del mondo è uno studio sul personaggio di Julie: “Non volevo parlare in generale di cosa significhi essere una donna oggi, sarebbe impossibile. Il fatto che lei sia una donna è venuto da sé, attraverso le situazioni veritiere, l’umorismo, la satira ed eventi che ho vissuto, visto o immaginato”.

Per l’omaggio a Giovanna Ralli la proiezione in sala 1 alle ore 17.00 de La monaca di Monza di Carmine Gallone (1962), mentre per la retrospettiva dedicata a István Szabó saranno presentati L’età delle illusioni del 1964 e Racconti di Budapest del 1976, proiettati in sala 2 dalle ore 19.15.

In Anteprima-Evento Speciale I Giganti di Bonifacio Angius. Una rimpatriata tra vecchi amici. Una casa sperduta in una valle dimenticata dal mondo. Tanti ricordi, piombo, e storie d’amore dall’abisso. Proiezione in sala 2, alle ore 17.00.

Per Cinema e Realtà La macchina delle immagini di Alfredo C. di Roland Sejko. Alfredo C. per quasi 20 anni è operatore di propaganda durante il periodo fascista, anche quando nel 1939 l’Italia occupa l’Albania. Poi, quando in Albania sale al potere il Partito Comunista, con migliaia di italiani ancora presenti sul suolo albanese, per cinque anni attraversa il paese con la cinepresa, girando la sua storia e quella dei tanti italiani trattenuti lontano da casa. Proiezione in sala 3, alle ore 17.00. Segue incontro con il regista.

Per la Commedia Europea Tales of the Lockdown di Fernando Colomo, Álvaro Fernández-Armero, David Marqués, Miguel Bardem, Juan Diego Botto è la pellicola spagnola che chiude la sezione Commedia Europea. Cinque protagonisti per altrettante storie indipendenti che spaziano dalla commedia romantica al dramma, passando per il racconto del terrore, la commedia nera e il thriller. Proiezione in sala 5 alle ore 18.00.

Infine per la sezione Puglia Show – Il cinema delle scuole Rondinella di Domenico De Ceglia che presenterà il film in sala. Proiezione in sala 4 alle ore 17.15.

In sala 5 alle ore 21.30 verrà proiettato il vincitore del Concorso Ulivo d’Oro. 

In sala 3 alle ore 21.30 verrà proiettato il vincitore del Premio Mario Verdone.

In sala 4 alle ore 21.30 verrà proiettato il vincitore del Premio Lux Collective di Alexander Nanau.

_____________

La XXII edizione del Festival del Cinema Europeo è finanziata da Apulia Film Commission e Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e Turismo a valere su risorse di bilancio autonomo della Fondazione AFC e risorse regionali del Piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021”, prodotta nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network 2021, ideata e coprodotta dall’Associazione Culturale Art Promotion, con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, e del Comune di Lecce.

Il Festival del Cinema Europeo, riconosciuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali “manifestazione d’interesse nazionale”, è membro dell’Associazione Festival Italiani di Cinema, si pregia del Patrocinio del Parlamento Europeo e della collaborazione di Centro Sperimentale di Cinematografia, Cineteca di Bologna, S.N.C.C.I., S.N.G.C.I., FIPRESCI, AFIC, Centro Nazionale del Cortometraggio, Università del Salento, ARCI Lecce, Rotary Club Lecce.

 

Media partner: Cinecittà News, Cineuropa 

Technical partner: Festival Scope, Shift72, Augustus Color, Panalight, Rai Cinema Channel, Whiroo, Liberrima, Vallone, Aziende Agricole Stasi, Quarta Caffè, Caseificio Amor di Latte, Acqua Orsini, Preite, Assaggi a Sud Est, Futuro Remoto Gioielli

[pdf-embedder url=”https://www.brindisilibera.it/wp-content/uploads/2021/11/22FCE-programma-13-Novembre.pdf” title=”22FCE-programma 13 Novembre”]


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: