Fasano (Br).“Un’altra Ceneruzza” si prende la scena del weekend al Teatro Sociale

Venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 il Gruppo Teatrale “Peppino Mancini” darà vita alla commedia musicale liberamente ispirata alle avventure della celebre Cenerentola

Ancora poche ore e il Teatro Sociale di Fasano accenderà i riflettori su quella che viene definita dagli autori “Una favola per adulti”: è pronta a prendersi la scena nel weekend “Un’altra Ceneruzza”, una commedia musicale scritta da Rossella De Mola, Domenico Gazzo e Gerry Moio per la regia di Vita Rosati e prodotta dal Gruppo di Attività Teatrali “Peppino Mancini”.

L’evento rientra nel cartellone artistico di Katharà nell’ambito del progetto di gestione del Teatro Sociale, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fasano.

Tre le date in programma, venerdì 15 e sabato 16 dicembre alle 21.00 e domenica 17 dicembre alle 19.00, per un fine settimana all’insegna di un teatro capace di far sorridere, riflettere e anche emozionare.

Un lavoro che affonda le sue radici nel 2019, anno di inizio della riscrittura drammaturgica sulle basi di “Ceneruzza” di Maria Teresa Marasco e Tea Olive e andato in scena nel dicembre del 1992. 

A causa della pandemia il lavoro di scrittura, allestimento e messa in scena ha inesorabilmente allungato i suoi tempi ed ecco giunti al dicembre 2023, periodo in cui lo spettacolo prenderà vita dinanzi al pubblico fasanese che, a giudicare dalla prevendita dei biglietti, si preannuncia caloroso e numeroso.

«Abbiamo voluto utilizzare l’accezione “Favola per adulti” non a caso – spiegano gli autori -. Quando si parla di spettacoli ispirati a favole il rischio che si corre è quello di dare l’idea di uno spettacolo per bambini. “Un’altra Ceneruzza” è uno spettacolo per adulti, che siamo sicuri piacerà anche ai bambini! Tante e diverse sono le tematiche trattate e affrontate con uno spirito leggero, tipico della commedia musicale. Le musiche e le canzoni fanno da cornice ad un tessuto drammaturgico che farà sorridere ed emozionare il pubblico di ogni età».

La sinossi dello spettacolo

Che cosa può spingere una persona ad abbandonare tutte le proprie certezze e mettersi in discussione per un futuro migliore? Il gioco varrà la candela? È possibile, oggi, credere ancora nei propri sogni?

“Un’altra Ceneruzza” è tutt’altro che una rivisitazione della celebre favola disneyana “Cenerentola”. 

La storia, raccontata per mezzo di una commedia musicale dai contorni brillanti e ironici, si prefigge lo scopo di divertire il pubblico accompagnandolo alla riflessione mantenendo però intatti i contorni tipici del genere fiabesco.

Il costrutto drammaturgico, curato dagli autori in ogni dettaglio, segue apparentemente la linea tracciata da Walt Disney prima e da Maria Teresa Marasco e Tea Olive poi, salvo discostarsi quasi immediatamente per imboccare una via del tutto originale, inedita e ricca di colpi di scena. 

Ne verrà fuori una favola pop, condita da tanti personaggi ben delineati nelle loro caratteristiche e nella loro funzionalità, volti noti al grande pubblico e creature frutto della fantasia degli autori, audaci nel cucire all’interno di un costrutto pre-esistente delle figure che vanno a mescolarsi armoniosamente all’interno del tessuto fiabesco.

Una storia capace di far sognare a occhi aperti sia grandi che bambini e far (ri)credere loro che, sì, è importante crederci “… e il sogno realtà diverrà!”.

 

CAST

Alexa: Rosanna Petruzzi

Ceneruzza: Federica Colucci

Madama Dorè: Katia Camarda

Genoveffa: Rossella De Mola

Anastasia Zoe: Carolillo

Anton Raton: Gerry Moio

Gaston Raton: Pietro Ostuni

François Le Chat: Domenico Gazzo
Tata: Filomena Decantis

Principe: Michele Conversano

Castaldo: Ciccio Renna

Lirazio: Alessandro Torricella

Re: Valerio Bianco

Regina: Tonia Argento

Cavaliere: Oronzo Bagorda

Dama: Vittoria Tarì

 

Regia: Vita Rosati

Aiuto regia: Pia Cofano

 

E con la partecipazione di Bianca e Mimmo Capozzi.

È possibile acquistare gli ultimi biglietti telefonando ai numeri 348 0027873 e 334 1144911.

Posto unico: 10€


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: