Carovigno, Si deve fermare subito lo scarico in mare a Torre Guaceto del depuratore

Ora si deve fermare subito lo scarico in mare a Torre Guaceto del depuratore e l’impianto di compostaggio deve essere realizzato in una zona industriale. La manifestazione di ieri sotto la sede del Consiglio Regionale  Pugliese , organizzata dal Forum dei Comitati civici , ha posto con forza alla attenzione della intera Puglia la drammaticità della situazione ambientale di Torre Guaceto e della intera zona.

Da Torre Guaceto a Serranova il territorio è attualmente sottoposto ad un vero e proprio assedio ambientale tra liquami in mare, impianti di trattamento dei rifiuti  ,versamento di rifiuti in una discarica posta  sotto sequestro giudiziario per disastro ambientale .

I rappresentanti del Forum lo hanno espresso ieri,Martedì 14 Ottobre , quando in delegazione hanno incontrato il Presidente del Consiglio Regionale Introna e i capigruppo dei partiti presenti in Consiglio Regionale  .

Nel pomeriggio di ieri ,Martedì 14 Ottobre , è stato approvato all’unanimità l’ordine del giorno sul funzionamento del depuratore di Carovigno . Con il documento il Consiglio regionale impegna la Giunta a mettere in atto gli interventi tecnici necessari a garantire l’integrità ambientale dell’oasi naturale di  Torre Guaceto “considerato che l’attivazione del depuratore ha causato inquinamento e turbative ambientali nella suddetta località”.

Un buon punto di partenza che deve essere subito trasformato in una decisone di Giunta che blocchi immediatamente lo scarico.

Così come da impegni presi con il Governatore della Regione , Niki Vendola , durante l’incontro a SanVito dei Normanni , svoltosi Lunedì 13 Ottobre , abbiamo consegnato ulteriore documentazione sulla scelta di costruire l’impianto di compostaggio a Serranova in una zona a forte vocazione turistica .

La richiesta è quella di costruire l’impianto in una zona industriale così come l’OGA ,organismo istituzionale preposto alla scelta dei siti , propone di realizzarli.

Stiamo lottando quindi contro decisioni scellerate quindi che rischiano di far crollare una ipotesi di turismo non aggressivoe compatibile con l’ambiente nella zona appunto che va da Torre Guaceto a Serranova.

Il Forum dei Comitati Civici ha deciso di proseguire le sue attività realizzando nei Comuni una serie di iniziative di sensibilizzazione  alle problematiche ambientali di Torre Guaceto e Serranova.

Il Forum provvederà ad invitare a queste iniziative l’Assessore alla Regione Puglia , Angela Barbanente ,che dovevamo incontrare ieri  ma che così non è stato.

Le chiederemo di incontrarci  in piazza  dove poter incontrare tanti cittadini che vorrebbero parlare con lei  , il tutto  sarebbe veramente una boccata di democrazia.

L’appuntamento è a Brindisi  Sabato 18 Ottobre 2014 alle ore 18,00  a Piazza Vittoria dove si realizzerà  una catena umana a difesa del nostro territorio.

Per il Forum dei Comitati Civici Roberto Aprile


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.