BRINDISI, Felsa Cisl – Fivag Cisl Mercato domenicale Brindisi

BRINDISI – E’ stato un successo non inaspettato il primo mercato domenicale di merci varie, lo scorso 9 novembre, al Quartiere Sant’Elia di Brindisi, grazie alla presenza di 550 operatori del commercio su area pubblica che, tra l’altro, hanno fatto incassare al Comune gli oneri di posteggio (da 7 euro e da 10 euro a seconda della collocazione) e grazie alle migliaia di cittadini provenienti non solo dal capoluogo che hanno approfittato delle ottime condizioni atmosferiche per fare shopping.


Primo appuntamento sperimentale andato a buon fine, dunque, che si replicherà il prossimo mese di dicembre, nelle domeniche 14 e 21.
“Abbiamo avuto modo di verificare personalmente il successo di questa proposta da noi fortemente caldeggiata adottando un criterio tanto pragmatico quanto difficilmente confutabile, ovvero il volume degli incassi che, parlando con i nostri commercianti abbiamo appreso essere stati molto buoni” dichiarano Cosimo Giannattasio e Giovanni Castellano, rispettivamente Segretari generali della Felsa Cisl e della Fivag Cisl Taranto Brindisi.
“Attendiamo, come è giusto che sia, la fine della sperimentazione e a fine anno tireremo le somme insieme con l’Amministrazione comunale cui chiederemo di applicare anche a Brindisi la normativa delle cosiddette liberalizzazioni delle attività commerciali, regolate a livello nazionale con il D. Lgs. 267/00 e a quello regionale con la L.R. n. 18/01” continuano i due esponenti sindacali che esprimono “particolare apprezzamento per la presenza diffusa in tutta l’area mercatale della Polizia urbana che ha vigilato con puntualità e competenza sulla sicurezza degli operatori e dei cittadini e scoraggiato abusivismo e illegalità”.
Ovviamente c’è ancora molto da fare per rendere quest’area di mercato accogliente e sicura, a partire dal restringimento eccessivo di alcuni passaggi che crea difficoltà di flusso dei cittadini, per continuare con la segnaletica dei posteggi da completare e con i servizi igienici ancora da istituire.
“Siamo certi che con l’Assessore alle attività produttive Giuseppe De Maria proseguirà la concertazione già avviata che comincia a produrre i primi effetti positivi” concludono Giannattasio e Castellano.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.