Pane: i prezzi dovrebbero aumentare. Dovrebbe salire mediamente del 5% in seguito all’aumento dei costi delle materie prime

Aumenti anche per cacao, caffè e noci a causa della crisi dell’Ebola

Nei prossimi mesi all’inizio del 2015 il prezzo del pane dovrebbe salire mediamente del 5% in seguito all’aumento dei costi delle materie prime. Dovrebbero aumentare anche i prodotti di pasticceria e cioccolato, come pure il caffè.

 Sono infatti in crescita anche i prezzi di cacao, caffè e noci a causa della crisi dell’Ebola, ma anche delle cattive condizioni climatiche nei paesi dove questi prodotti sono coltivati. Anche se si tratta di stime, rileva Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, alcuni di questi dati riflettono la reale delicata situazione venutasi a creare a causa delle congiunture determinate dallo scoppio dell’Ebola e da altri fattori, come quelli climatici che stanno contribuendo a questa spinta inflativa su scala globale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.