BARI, SI GIRA A MONOPOLI, DA LUNEDI’ 17, IL FILM “L’ETÀ D’ORO” DI EMANUELA, PIOVANO, CON PROTAGONISTA LAURA MORANTE.

IL FILM E’ SOSTENUTO DA APULIA FILM COMMISSION.Il primo ciak di “L’età d’oro”, il nuovo film di Emanuela Piovano (“Le rose blu”, “Le Complici”, “Amorfù” e “Le stelle inquiete”), sarà battuto a Monopoli lunedì 17 novembre.

 

Protagonista è l’attrice Laura Morante, affiancata da Dil Gabriele Dell’Aiera, Giulio Scarpati, Eugenia Costantini, Pietro De Silva, Gigio Alberti, Giselda Volodi, Stefano Fresi e con l’amichevole partecipazione di Elena Cotta. La Morante interpreta una pasionaria del cinema che lotta per tenere in piedi un’arena cinematografica che ha restaurato e che da anni programma quotidianamente con i film che più ama. Una passione totalizzante, mal vissuta dal figlio (Dil Gabriele Dell’Aiera), diverso da lei in tutto. “L’età d’oro” è un commosso omaggio al cinema che sa parlare del sé più intimo e delle aspirazioni.  Prodotto da Kitchen Film in coproduzione con la francese Testukine, in collaborazione con Rai Cinema in associazione con BNL – gruppo Bnl PARIBAS attraverso il tax credit- e il sostegno della Film Commission Torino Piemonte, il film si girerà interamente in Puglia per cinque settimane, tra Monopoli (location principale) e Otranto, con il sostegno economico di Apulia Film Commission pari a 65.148,50 euro del fondo Apulia National & International Film Fund.  L’età d’oro è liberamente tratto dall’omonimo libro di Francesca Romana Massaro e Silvana Silvestri, anche sceneggiatrici insieme alla stessa Piovano e Gualtiero Rosella.  La fotografia è di Marc Van Put,  lo scenografo è Sergio Cosulich.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.