#SAVETORREGUACETO: Due azioni in programma nel weekend per la difesa della costa

Sabato 22, alle ore 15, Alberi di pace e controvento, a Punta del Serrone (Brindisi) domenica 23, alle ore 16, La Festa della Torre, in piazza ‘Nzegna (Carovigno). Due appuntamenti in programma, sabato e domenica, a Brindisi e Carovigno, aspettando la manifestazione per Torre Guaceto in programma sabato 29 novembre a Brindisi. Il Forum dei Comitati Civici organizza due iniziative nel

weekend, rivolte a sollecitare e mantenere viva l’attenzione sullo sfregio che si sta compiendo ai danni della natura e per dire ancora una volta “stop allo sversamento dei reflui nelle acque della riserva”. Domani, sabato 22 novembre alle ore 15, a punta del Serrone (Brindisi) si piantano gli Alberi di pace e controvento e domenica 23 alle ore 16, in piazza ‘Nzegna (Carovigno) prende vita per bambini, ragazzi e famiglie, La Festa della Torre.

La prima iniziativa Alberi di pace e controvento, in programma sabato 22 a Punta del Sermanifestazione_carovignorone è un’azione coordinata dal Forum insieme alla cooperativa Thalassia per compiere un gesto emblematico in difesa dell’intera costa della provincia di Brindisi. Piantare gli alberi è un gesto emblematico che guarda al presente pensando al futuro: proprio Punta del Serrone è stata oggetto di un grosso incendio doloso che ha distrutto 35 metri del percorso nel parco naturale inaugurato di recente dall’amministrazione comunale di Brindisi nella zona di Punta Penne. L’iniziativa prevede la piantumazione di alberi che vengono messi a disposizione dei cittadini per rinverdire l’area incendiata e le zone limitrofe e dare un segno di civiltà. Ognuno può piantare il proprio albero, dare un nome e adottarlo, come simbolo della rinascita civile e ambientale di Brindisi. In programma, per tutto il pomeriggio, giochi, laboratori e piccole azioni verdi, per ogni età.

La seconda iniziativa, La Festa della Torre, in programma a Carovigno, in piazza ‘Nzegna, domenica 23, è una festa dedicata ai più piccoli e alle famiglie, con laboratori ambientali, fiabe a tema e tanta musica dal vivo. In programma, dal primo pomeriggio, la piazza centrale di Carovigno si popola di mascotte e palloncini con GioGio animation, con la street band per bambini Bandapapà, con il Cartellone animato di Thalassia, il reading di fiabe di Sario Laveneziana, le installazioni sonore a cura di “La musica dentro”. Non mancano interventi per approfondire gli aspetti scientifici per la salvaguardia di Torre Guaceto con l’intervento dei pescatori della riserva sul tema della pesca sostenibile e la pesca sperimentale, cui segue la presentazione del prototipo di macchina ad acqua a cura di Pasquale Cretì (Cnr). La piazza si anima con la musica live fino alla sera con numerose band del territorio che hanno voluto partecipare spontaneamente all’evento per dare il proprio contributo alla battaglia in difesa di Torre Guaceto. Sul palco: Davide Dadamo, Vincenzo Maggiore e Andrea D’Accico, Marco Maffei, Sofia Brunetta e band, Tommy Manfredi, Antonio Legrottaglie, Marianna De Simone e la jam session aperta a tutti i musicisti del territorio.

A queste iniziative farà seguito, sabato 29 novembre, la grande manifestazione in programma a Brindisi. A riguardo si daranno maggiori dettagli nelle prossime comunicazioni.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: