LECCE, Il pericolo dello sbiancamento dei denti. I dentisti americani mettono in guardia contro lo sbiancamento dentale ripetuto periodicamente.

Numerose sono le persone che fanno ricorso alla pratica dello sbiancamento dei denti, sia a domicilio con prodotti spesso acquistati su internet sia in centri che effettuano questa prestazione. Ma secondo i dentisti americani  questa pratica, può esporre i consumatori a rischi per la salute, soprattutto se il trattamento è ripetuto frequentemente

e se i prodotti utilizzati contengono o liberano perossido d’idrogeno (acqua ossigenata) ad una percentuale superiore alla concentrazione massima autorizzata dalla regolamentazione in vigore per i prodotti dell’igiene orale, cioè lo 0,1%. Questi prodotti possono, infatti, provocare un’ipersensibilità dei denti (comparsa di dolori, accentuati soprattutto dal freddo, alterazione dello smalto che può portare a una prematura usura e fragilità dentale, ma anche a un’irritazione delle mucose legata alla causticità del prodotto). Inoltre, esiste un rischio di ricolorazione più rapida dei denti, in caso di esposizioni troppo lunghe o troppo frequenti. L’American Dental association raccomanda inoltre la massima attenzione nella scelta dei prodotti da utilizzare per lo sbiancamento. “Quando il dente è chimicamente eroso, quindi è sicuramente andato”. Il danno è irreversibile. Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” evidenzia cha anche l’Agence Française de Sécurité Sanitaire des Produits de Santé (AFSSAPS, Agenzia Francese per la Sicurezza dei Prodotti Sanitari) e la Direzione Generale della Concorrenza, del Consumo e della Repressione della Frode (DGCCRF) hanno emesso un resoconto, confermando l’allarme dei dentisti americani al fine di porre chiarezza sulla pratica dello sbiancamento dei denti. Inoltre le Agenzie francesi effettuano dal canto loro controlli per assicurarsi che i prodotti venduti per lo sbiancamento dentale siano conformi alla regolamentazione e che le prestazioni proposte dai centri specializzati in questa pratica estetica presentino la giusta sicurezza che il consumatore può legittimamente richiedere. L’Afssaps e la DGCCRF, inoltre, prosegue richiamano l’attenzione del pubblico sui rischi legati alle pratiche o all’utilizzo dei prodotti che non rispettano le disposizioni legislative e regolamentari in vigore, soprattutto nel caso in cui i consumatori desiderino ricorrere ad un trattamento di sbiancamento dei denti presso un commerciante che propone questa prestazione o a domicilio, o ancora nel caso in cui acquistino il prodotto di sbiancamento su internet. Si ricorda, infine, che lo sbiancamento dei denti non deve essere ripetuto troppo frequentemente.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: