LECCE, Entro il 28 febbraio le domande per partecipare al “Premio giornalistico Antonio Maglio”

Scadono il prossimo 28 febbraio i termini per la partecipazione alla quarta edizione del Premio giornalistico intitolato ad Antonio Maglio. Il tema è di particolare attualità per le sue ricadute economico-sociali: “Il rilancio globale di un Turismo competitivo, capace di valorizzare le specificità territoriali, come leva per lo sviluppo socio-economico del sistema-Paese e del Mezzogiorno”.

Sono ammessi al concorso articoli e inchieste su questo tema pubblicati nel 2014 su quotidiani e periodici italiani, su giornali italiani editi all’estero e su giornali on line. I giornalisti che intendono partecipare dovranno far pervenire la richiesta, con la loro opera, a mezzo raccomandata entro il 28 febbraio 2015, all’Associazione Antonio Maglio, presso il Museo Civico Messapico, via Kennedy, 73011 Alezio (Lecce). Le modalità della partecipazione e il regolamento sono consultabili sul sito www.associazioneantoniomaglio. Fuori concorso, la giuria assegnerà un premio alla carriera a un giornalista meritevole di tale riconoscimento. I premi ai vincitori saranno consegnati i primi di agosto 2015 ad Alezio, durante una cerimonia pubblica. Il premio è organizzato dall’Associazione Antonio Maglio e dal Comune di Alezio, con l’adesione della Presidenza della Repubblica e la collaborazione e/o il patrocinio di Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti di Puglia, Federazione Nazionale della Stampa, Assostampa Puglia, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Università del Salento, Coldiretti di Lecce e d’intesa con la famiglia Maglio.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

Condividi: