BRINDISI, Due altalene per disabili consegnate al Comune di Brindisi dagli Amici della Conca – Domenica l’inaugurazione

Gli “Amici della Conca” mantengono la promessa, anzi, vanno ben oltre e insieme all’avvenuto acquisto ampiamente annunciato durante la raccolta fondi legata al “TUFFO DI CAPODANNO“ e realizzata nel mese di dicembre e nella prima settimana di gennaio, delle due altalene per disabili da donare all’amministrazione comunale per installarle nei parchi pubblici urbani cittadini, annunciano in conferenza stampa, un ulteriore atto di solidarietà, una donazione in denaro, con la restante parte del contributo raccolto, all’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico “Eugenio Medea” di Brindisi.

La Consegna dell'Assegno all'Istituto MedeaLa Cerimonia di Consegna delle Altalene e del Contributo è quindi avvenuta come previsto nel pomeriggio di mercoledì 18 febbraio 2015 alle ore 17:00 presso la sala Conferenze di Palazzo Granafei-Nervegna alla presenza dei membri dell’Associazione Culturale-Ricreativa “Amici della Conca”, del sindaco Mimmo Consales, dell’assessore all’Urbanistica Lino Luperti e dell’assessore ai Lavori Pubblici Cosimo D’Angelo e ha visto la partecipazione di una nutrita rappresentanza di quanti hanno contribuito economicamente alla causa del Tuffo di Capodanno, cittadini di Brindisi e Provincia, gruppi spontanei di lavoratori, professionisti e alcune scuole della città.

Uno slancio di altruismo che ha permesso di raggiungere la cifra finale di 7777,00 euro, con le quali, tolte le spese per l’organizzazione dell’evento, sono state acquistate le due altalene che saranno installate al Parco Maniglio del Quartiere Bozzano e al parco giochi del Rione Casale e la donazione di 2.037,00 Euro all’Istituto Medea.

La tredicenne Giordana Scrimieri. La ragazza più generosa dell'annoI lavori di installazione delle altalene, come confermato dall’Assessore D’Angelo, inizieranno la mattina di giovedì 19 febbraio e salvo imprevisti, la loro inaugurazione è prevista invece per la mattina di domenica 25 febbraio.

Terminate le formalità l’Associazione, che il 1° gennaio 2015 ha celebrato la sesta edizione “Tuffo di Capodanno“ rimandata per il maltempo e concretizzata il 4 gennaio, ha proceduto con la consegna
dei riconoscimenti ai presenti. Tra i premiati, la famiglia più numerosa, i tuffatori più giovani e quello più anziano. Particolarmente emozionante il momento della consegna di una targa ricordo alla tredicenne Giordana Scrimieri, proclamata la “Ragazza più generosa dell’anno” per aver liberamente scelto di devolvere l’interno budget economico destinato all’acquisto delle bomboniere per la sua Cresima alla causa del Tuffo di Capodanno. A ritirare gli attestati di ringraziamento i portavoce delle realtà cittadine che hanno donato.

Terminata la Cerimonia, il pensiero va già alla prossima edizione, la settima, con una novità, confermata proprio dall’Assessore Luperti che oltre ad aver annunciato la sua personale partecipazione al Tuffo di Capodanno 2016, ha dichiarato l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di terminare i lavori del Complesso Stabilimento Balneare di Cala Materdomini, che il 1° gennaio del prossimo anno, sarà inaugurato proprio dai tuffatori dell’ormai immancabile appuntamento.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.