Legge elettorale, Stefàno: “La partecipazione non piace ad una parte della politica pugliese”

“Abbiamo una nuova legge elettorale, prima del voto di primavera. E questo è l’unico elemento positivo, perché occorreva adeguarla ai rilievi della Corte Costituzionale, riducendo il numero dei Consiglieri regionali.

Per il resto credo che la Puglia e la politica abbiano perso una bella occasione.

La partecipazione non piace ad una parte della politica pugliese, e lo si è visto col voto di ieri: la soglia dell’8%  per chi corre da solo, ci dice questo.

Altrettanto eloquente il no alla parità di genere espresso con un voto segreto che ha bocciato  non solo un emendamento di una parte politica, ma tutto un movimento d’opinione pugliese che su questi temi in questi anni  ha costruito una bella battaglia di partecipazione.

Per questo allora era d’obbligo il voto palese”.

Lo scrive sulla sua pagina Facebook il senatore Dario Stefàno


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.