Comune di Brindisi – STP Brindisi – Ass. Culturale Le Colonne Arte Antica insieme per il Progetto “Ti porto al museo”

Si è tenuta stamani, nella Sala Conferenze di Palazzo Nervegna, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Ti porto al Museo”. Alla conferenza erano presenti il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales, il presidente della Società Trasporti Pubblici (S.T.P.) Brindisi, avvocato Rosario Almiento, il coordinatore dei Servizi Culturali del Comune di Brindisi, architetto Maurizio Marinazzo e la responsabile della Collezione Archeologica Faldetta, la dottoressa Anna Cinti.


“Ti porto al museo” è un progetto che nasce dalla collaborazione tra il Comune di Brindisi, la S.T.P. Brindisi SpA e l’Associazione Culturale Le Colonne Arte Antica. Il progetto offre alle scuole l’opportunità di un mezzo di trasporto per facilitare le visite delle scuole dislocate in periferia alla Collezione Archeologica Faldetta e ad altri beni culturali della città. Il servizio non comporta alcun costo a carico della scuola e possono accedere gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della città di Brindisi, inviando la loro richiesta via e-mail all’indirizzo lecolonnearteantica@libero.it con un preavviso di 15 giorni dalla giornata di visita.

“Ringrazio la STP – ha affermato il sindaco Consales – che ha ‘sposato’ immediatamente questo progetto per avvicinare gli istituti scolastici ai nostri beni culturali. Inoltre, l’Amministrazione comunale è lieta di collaborare con l’associazione che gestisce la Collezione archeologica Faldetta, in quanto è situata in un posto strategico come il lungomare e contribuisce in modo sostanziale allo sviluppo del territorio. Con queste sinergie create si procederà ad ulteriori iniziative come quella della accoglienza dei croceristi nei prossimi mesi”.

“Abbiamo aderito immediatamente ad un progetto in linea con gli obiettivi che un’azienda come la STP deve perseguire” – ha aggiunto l’avv. Almiento. “Ci sentiamo parte attiva di una realtà sociale che vogliamo contribuire a far crescere, tanto più quando si tratta di permettere ai nostri studenti di conoscere ed apprezzare i tanti luoghi della cultura, della storia e dell’arte della città di Brindisi. Questo è ciò che intendiamo per servizio pubblico, andando oltre la semplice mobilità delle persone, certi che anche questo possa contribuire all’educazione all’uso del mezzo pubblico. Abbiamo acquistato anche un bus scoperto per accogliere i turisti che arriveranno nei prossimi mesi”.

“La qualità di un museo – ha affermato la dott.ssa Anna Cinti – non deriva soltanto dalla rilevanza del patrimonio e dei beni contenuti, ma anche dalla capacità di fornire servizi, di promuovere cultura. Un museo è da intendere come agente di trasformazione sociale, come aula didattica decentrata. Con tale progetto intendiamo, quindi, contribuire al percorso formativo dello studente e il trasporto pubblico deve essere sentito come servizio primario per il bene della società”.

“La struttura della STP – ha proseguito il direttore Falcone – è sempre a disposizione per tutte le iniziative rivolte alla promozione culturale della città, oltre all’abituale impegno del trasporto pubblico. L’azienda, inoltre, prendendo le mosse dal progetto ‘Ti porto al museo’, intende mettere a disposizione della Città e dell’intero territorio provinciale il know-how dei propri dipendenti ed i mezzi di cui è dotato il parco autobus aziendale, tanto al fine di offrire il proprio contributo allo sviluppo del territorio. A tal fine, la STP si è dotata di nuovi mezzi ed in particolare di un autobus cabrio che presto potrà garantire a cittadini e visitatori un servizio turistico che possa mettere in evidenza il patrimonio artistico e storico di cui la città è ricca.”
“L’amministrazione comunale – ha concluso l’arch. Marinazzo – è sempre attenta al coinvolgimento delle scuole ed è pronta a valorizzare i beni culturali, promuovendo itinerari turistici da presentare soprattutto all’arrivo dei croceristi”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.