DAL PIANO ASSUNZIONALE ALLA INTERNALIZZAZIONE, ALLA ASL DI BRINDISI E’ L’ORA DELLA CONCRETEZZA.

Dal 13 gennaio 2015, data nella quale è avvenuto l’insediamento del Commissario Straordinario dott. Giuseppe Pasqualone, la Azienda Sanitaria Locale di BRINDISI ha rapidamente tagliato il traguardo su delicatissimi ed attesissimi obiettivi.

Dopo l’approvazione del Piano Assunzionale, infatti, la nuova Direzione Generale ha completato l’importante processo di internalizzazione che interessa i vari servizi aziendali confluiti nella società in house Sanitaservice Asl Br srl.
Partendo, così, dal 24.02.2015 si è disposto dapprima l’aumento del monte ore settimanale a 35h di tutto il personale della predetta società addetto al servizio di Ausiliariato, Portineria e Logistica ospedaliera, ed a seguire, in data 25.02.2015, si è stabilito per i servizi di Screening senologico e di Logistica integrata, di considerare i relativi contratti di lavoro “a tempo indeterminato” per la tutta la durata dell’affidamento dei servizi stessi, in applicazione della “clausola di salvaguardia sociale”.
Sempre la Sanitaservice Asl Br srl, in data 26.02.2015, è stata autorizzata a riconoscere la progressione al livello contrattuale “A1” a tutti i dipendenti collocati al livello contrattuale “A” da almeno due anni, sin dalla data di maturazione di tale anzianità.
In continuità con il processo di internalizzazione intrapreso è con delibera n. 339 del 27.02.2015 che la ASL BR, altresì, autorizza la Società in house, con decorrenza 1° marzo 2015, ad assumere tutto il personale impegnato nel Servizio di Pulizia e Sanificazione, con applicazione di contratti di lavoro a “tempo indeterminato” per la durata dell’affidamento del servizio.
Si arriva, infine, alla delibera n. 340 del 27.02.2015 con la quale la Direzione aziendale autorizza l’Amministratore Unico della Società Sanitaservice ASL BR. S.r.l., Dott. Flavio Roseto, dapprima ad aumentare a 35h il monte ore settimanale al personale part time che si occupa della Gestione Centro Unico di Prenotazione (37 Operatori e 2 Coordinatori), poi ad assumere – con decorrenza 16.03.2015 – n. 20 operatori (ex interinali) e sempre con contratto di lavoro a tempo indeterminato. Con questa operazione l’Azienda intende perseguire l’ottimizzazione della Gestione del Centro Unico di Prenotazione (CUP), implementando il monte orario settimanale che si porta quindi a complessive 461 ore, destinandone, altresì, n.191 alle necessità prenotative della libera professione intramuraria. Si è reso possibile, pertanto, poter traguardare l’attivazione di nuove postazioni C.U.P. anche nei Comuni di San Michele Salentino e Villa Castelli.
Dagli impegni alla concretezza. Il tutto in un mix che vede l’Azienda Sanitaria Locale di Brindisi impegnata da un lato al potenziamento, miglioramento ed efficienza dei servizi all’utenza, dall’altro al giusto riconoscimento delle battaglie per la salvaguardia del posto di lavoro.
Un particolare ringraziamento va, in tal senso, a tutte le Organizzazioni Sindacali per aver condiviso pienamente il percorso seguito che mira a concretizzare la domanda di lavoro con la maggiore richiesta di servizi più qualificati da parte degli utenti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.