CERTEZZA SUI PIANI INDUSTRIALI DI JINDAL

In data 29 ottobre ’19, si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico, un incontro  con il gruppo Indiano Jindal, le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali, tra queste anche la delegazione della FILCTEM di Brindisi, il managment della  società non ha fornito alcuna risposta alle domande formulate dalle Organizzazioni Sindacali e dal Governo.

Nessun riscontro sulla conformazione societaria in Italia, sui piani industriali dei tre siti, Brindisi, Terni e Battipaglia appartenenti al Gruppo (Jindal e Treofan). Ancora una volta la società non si è presentata all’incontro convocato, su richiesta di FILCTEM FEMCA UILTEC, dalle istituzioni del nostro Paese.

Su Brindisi nessun riferimento sulla conclusione dell’Accordo di Programma, sottoscritto con Regione Puglia che ha permesso la realizzazione del nuovo stabilimento e su possibili nuovi investimenti innovativi.

Da parte del Mise è stata data informazione, nel corso dell’incontro, su accertamenti in corso da parte della Regione Puglia rispetto al corretto utilizzo delle risorse pubbliche regionali e comunitarie di cui l’azienda ha usufruito.

Per approfondire la situazione la FILCTEM CGIL di Brindisi ha convocato l’ASSEMBLEA degli Iscritti per lunedì 4 novembre 2019 alle ore 16 presso la CGIL di Brindisi in Viale P. Togliatti 44.  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.