Uil Brindisi:La paura del confronto

Se qualcuno pensa che la riunione prevista a livello regionale nella giornata di domani possa risolvere l’attuale fase di stallo e di confusione creata sul tema ambientale nella citta di Brindisi, si sbaglia!

Riteniamo che vadano chiarite, nell’interesse della cittadinanza e dei lavoratori, le posizioni espresse dall’attuale amministrazione con la emanazione delle 2 ordinanze e quelle dell’azienda che continua a disconoscere la paternità dei dati rilevati. Il garante della lettura precisa è l’organo preposto al controllo che è responsabile solo del corretto rilevamento e della diffusione. La valutazione dei dati sanitari relativi ai possibili danni è di competenza della direzione dell’ASL che ancora non si è espressa. In ballo c’è la tutela della salute dei cittadini e dei lavoratori e la tenuta sociale ed economica del territorio! Per questo continuiamo a richiamare la necessità del confronto finora ampiamente trascurato lasciando spazio a strumentalizzazioni e individualismi che non hanno mai prodotto nulla di buono!

La UIL, nel sottolineare il ruolo degli organi di controllo, richiama l’importanza di chi rappresenta gli interessi del territorio a livello nazionale, a prescindere dagli schieramenti. Un compito fondamentale, in questa vertenza, deve assumerlo il Governo centrale per l’importanza del settore per l’intero Paese e per le ripercussioni negative che potrebbe causare.

Antonio Licchello


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.